Botti di capodanno. Bimbo rischia di perdere un occhio e un uomo ferito da proiettile

Botti di capodanno. Nessun morto, i feriti a Napoli sono circa un centinaio. Bimbo di 10 anni rischia di perdere un occhio e un uomo ferito da un proiettile

Botti di capodanno a Napoli. I feriti a Napoli per i botti di capodanno sono circa un centinaio.

A Via Stadera un ferito grave

Tra i più gravi Cristofaro Danese, un uomo di 37 anni residente a Via Stadera. L’uomo è rimasto vittima dello scoppio di alcuni petardi conservati nella tasca della giacca. L’esplosione è stata tale da determinare una grave lacerazione all’addome con la fuoriuscita di parte dell’intestino. Subito l’uomo è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Secondo quanto riferito alle forze dell’ordine il Danese si trovava non distante dalla sua abitazione ed era in strada dove erano stati ammucchiati petardi e fuochi d’artificio da far esplodere, alcuni dei quali si trovavano nelle tasche del  suo cappotto. Uno dei fuochi nelle tasche si è innescato esplodendo scatenando una reazione a catena.

Botti di capodanno e non solo. Ferito da un proiettile vagante a Villaricca

Un uomo di 46 anni è stato ferito di striscio da un colpo di pistola alla gamba. È successo dopo la mezzanotte durante i festeggiamenti. L’uomo è stato trasportato all’ospedale San Giuliano di Giugliano dove i medici gli hanno riscontrato una ferita da colpo d’arma da fuoco ma per fortuna di striscio. Il fatto sarebbe accaduto mentre l’uomo era affacciato al balcone della sua abitazione per festeggiare quando all’improvviso ha sentito un forte dolore alla coscia. Sul caso indagano le forze dell’ordine. Immancabile il solito rogo di rifiuti divampato sulla Circumvallazione tra Giugliano e Qualiano, nei pressi di un campo rom. I vigili del fuoco sono riusciti in due ore a spegnere le fiamme e evitare che il rogo si potesse estendere.

Esplosione a Barra coinvolto anche un bimbo di 10 anni

Un bimbo di dieci anni è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Santobono per lesioni agli occhi, rimasto coinvolto a Barra, in Via Barbieri di Siviglia, dall’esplosione di un contenitore pieno di fuochi d’artificio che ha fatto crollare il cancello di un’edificio. Sono tre i feriti da registrare nell’incidente oltre al bimbo anche due fratelli a cui sono state medicate alcune ustioni, entrambi dimessi. La Polizia indagano al fine di stabilire la dinamica dell’incidente e le responsabilità, mentre lo stabile è stato evacuato. Da segnalare i danni ad auto parcheggiate nei pressi dell’edificio e ai palazzi circostanti.

Il bilancio dei feriti dei botti di capodanno è di 93 feriti di cui 48 a Napoli

Dopo i sequestri dei botti di capodanno illegali da parte della Polizia di Stato, nel capoluogo napoletano in calo gli incidenti e per il secondo anno consecutivo non si registrano vittime. In calo il numero dei feriti rispetto al 1^ gennaio del 2014. Nel resto della Regione, tredici i feriti che si contano in provincia di Salerno; nove in quella di Caserta ed uno solo a Avellino. A Benevento nessun ferito. 

Trovato il cadavere di un uomo sulle panchine di Piazza Cavour

Morto forse per il grande freddo di stanotte. Il corpo senza vita è stato ritrovato stanotte sulle panchine dei giardini di Piazza Cavour. La polizia ipotizza possa trattarsi di uno straniero senza fissa dimora che viveva nella zona del centro storico di Napoli, spostandosi tra le panchine della aiuole e l’androne della stazione in cerca di riparo. Disposti accertamenti medico legali sul corpo al fine di stabilire la causa della morte. Appare probabile che l’uomo sia deceduto a causa delle temperature sotto lo zero della notte di capodanno.

La scelta della copertina di quest’articolo è volutamente cruenta al fine di evidenziare l’elevata pericolosità di quelli che sono veri e propri ordigni. Scegli di non sparare i botti di capodanno e ammira gli spettacoli di fuochi d’artificio autorizzati (ndr)