domenica, Maggio 9, 2021
HomeCronacaBagnolifutura. Le aree Italsider ed Eternit sono state sequestrate

Bagnolifutura. Le aree Italsider ed Eternit sono state sequestrate

Le aree dell'ex Italsider ed Eternit ritornano ad essere poste sotto sequestro. Si riaccende la questione Bagnolifutura

Brutta notizia per Renzi e per tutti gli indagati per la mancata bonifica del progetto Bagnolifutura. Il tribunale del Riesame risponde affermativamente alla richiesta della Procura e accoglie l’istanza di sequestro dell’ex area industriale Italsider e Eternit a Bagnoli. A giugno le notifiche per truffa e omessa bonifica avevano raggiunto le orecchie di un ricco gruppo di indagati, tra cui rammentiamo, soprattutto, gli ex manager.

L’inchiesta portata avanti dal pm aggiunto Nunzio Fragliasso e dal pm Stefania Buda ha ricevuto una svolta, in quanto non dimentichiamo che con la sesta penale era stato revocato il sequestro dell’intera area. Tra i 21 indagati i nomi più noti sono due ex presidenti di Bagnolifutura e due ex vicesindaci del Comune di Napoli, Sabatino Santangelo e Rocco Pane, Gianfranco Mascazzini, un ex direttore generale del Ministero dell’Ambiente, Carlo Borgomeo, Mario Hubler, ex direttori generali di Bagnolifutura, il direttore tecnico della Bagnolifutura e responsabile della pianificazione e dello svolgimento della bonifica Gianfranco Caligiuri, il dirigente del Dipartimento provinciale dell’Arpac di Napoli Alfonso De Nardo. Tra i reati contestati annoveriamo il disastro ambientale, falso in atti d’ufficio, truffa e favoreggiamento.

Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI