commissario Ricciardi

Aspettando l’Alba, da IoCiSto una maratona letteraria per salutare il commissario Ricciardi

“La paura, pensò Ricciardi. La paura, quella morsa allo stomaco e al cuore, il respiro che si fa corto, il sudore. Se hai qualcuno che ami, se qualcuno dipende da te, la paura è diversa. Cambia colore.”

Lunedì 24 giugno 2019 dalle ore 21:00 la libreria IoCiSto dedicherà una notte bianca al commissario Ricciardi e al suo creatore Maurizio de Giovanni. Una maratona letteraria scandita da reading di attori, scrittori, lettori, e dalla vendita dalle ore 24:00:01 de Il pianto dell’alba – Ultima ombra per il commissario Ricciardi, Einaudi stile libero. Insieme al pubblico di lettori “la libreria di tutti” ripercorrerà la vita di Luigi Alfredo Ricciardi, per esorcizzare e per salutare un personaggio che ha accompagnato le letture di moltissime persone appassionate di una delle storie di maggiore successo in Italia.

Il 25 giugno alle 21:00 al Maschio Angioino, i lettori di Maurizio de Giovanni potranno vivere le forti emozioni per l’ultimo racconto di amore e di dolore, e sarà il momento di salutare per l’ultima volta colui che ha accompagnato le estati di più di un decennio.

La fine della serie letteraria del commissario che sente le ultime parole delle vittime di morte violenta, sarà segnata nello stesso giorno della presentazione ufficiale e dall’uscita in libreria de “Il pianto dell’alba, Ultima ombra per il commissario Ricciardi“.

La dolorosa caratteristica nascosta del commissario Ricciardi è quella da lui chiamata “il Fatto”, che gli permette di percepire le ultime parole e le ultime sensazioni delle vittime di morte violenta, vedendone il fantasma sul luogo del decesso. Un “Fatto” che mantiene Ricciardi in una latente tristezza, e che se da un lato gli permette di risolvere casi di omicidi apparentemente impossibili da comprendere, dall’altro gli annulla la possibilità di amare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *