domenica, Novembre 28, 2021
HomeCronacaArzano, incendio in un deposito di casalinghi e bomboniere: nube nera in...

Arzano, incendio in un deposito di casalinghi e bomboniere: nube nera in cielo

Un incendio impressionante ha colpito questa mattina un capannone adibito a deposito di materiali plastici nella zona industriale di Arzano.

Per tutta la mattinata una nube densa di fumo nero è stata visibile in molte zone di Napoli e della sua provincia: la colpa è di un incendio divampato questa mattina ad Arzano intorno alle 7 all’interno di un deposito della ditta Fab che conteneva principalmente articoli casalinghi e bomboniere. Non si registrano feriti e le cause dell’incidente sono tutte da accertare ma ci sono volute ben cinque squadre dei Vigili del Fuoco per spegnere le fiamme in via Evangelista Torricelli 2. Solo in questi minuti l’incendio è stato domato. Centinaia di persone sui social network hanno postato foto e video della colonna di fumo che adesso, lentamente, si sta diradando. “E’ davvero improbabile che tutti questi incendi che stanno colpendo aziende del nostro territorio siano frutto soltanto di coincidenze – scrive via social il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli -. Chiediamo alle autorità e alla magistratura di accendere un riflettore su questo fenomeno e di aprire un fascicolo. Questi roghi tossici stanno avvelenando la nostra terra e a farne le spese sono i cittadini”.

“Nel frattempo – prosegue Borrelli – abbiamo chiesto ad Arpac di monitorare le condizioni dell’aria per capire se vi siano pericoli per la salute. Infine – conclude – chiediamo ai Vigili del Fuoco che ne hanno la competenza di controllare i sistemi antincendio di tutte queste aziende”.

Su Facebook fa sentire la sua voce anche la sindaca di Arzano Cinzia Aruta che oltre a spiegare quanto accaduto ai cittadini “consiglia di tenere le finestre chiuse, evitare spostamenti non necessari e non intralciare le strade ai mezzi di soccorso”.

Francesco Monaco
Napoletano, giornalista, autore del romanzo 'Baciami prima di andare'. A tratti sognatore e pensatore. In attesa di capire il resto, forse di niente
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI