sabato, Maggio 15, 2021
HomeCronacaAldo Grasso contro Made in Sud: battute modeste che non fanno ridere

Aldo Grasso contro Made in Sud: battute modeste che non fanno ridere

Aldo Grasso boccia il celebre programma di cabaret di Raidue. "Made in Sud? Battute modeste e che non fanno ridere". La sfida della tv contro i comici della rete sembra persa in partenza

Aldo Grasso contro Made in Sud. Il giornalista e critico televisivo del Corriere della Sera non apprezza il livello e la qualità delle battute e della comicità del programma di cabaret più visto del Sud Italia. E si scaglia duramente contro lo show di Paolo Mariconda e Nando Mormone prodotto in collaborazione con la Tunnel Produzioni.

Aldo Grasso contro Made in Sud: la sfida della comicità persa in partenza

“Made in Sud ha una sfida impegnativa: ringiovanire il pubblico della rete”. Una sfida non facile secondo il critico televisivo perché, senza entrare nel merito della bravura dei singoli comici, “l’impressione che Made in Sud genera è quella di uno ‘Zelig dei poveri’ o di un ‘Colorado da Cassa del Mezzogiorno’“. Parole aspre che, seppure dette “con tutto il rispetto”, colpiscono al cuore uno dei programmi di punta di Raidue. Il problema non è solo della trasmissione. Il problema è che il cabaret come genere è attualmente in calo. “Figuriamoci” continua Aldo Grasso, “è in fase discendente una macchina potente come Zelig, e Raidue spera di trovare nuovi comici da lanciare nei suoi programmi nella comicità regionale?”. Insomma, quella di Made in Sud sembra una sfida persa in partenza. Perché i format comici di oggi si trovano a fare i conti con la rete. Rete che oggi è stracolma di comici improvvisati, youtubers, molti anche discretamente bravi, che ricevono migliaia di clic riscuotendo grande successo e, in sostanza, facendo le scarpe ai comici “ufficiali” e più navigati della tv. Il problema è di fondo secondo Grasso: “Ormai un bravo comico (e ce ne sono)” sottolinea il critico “non segue più la trafila del vecchio teatro: si produce lo spettacolino e lo mette in rete saltando ogni tradizionale mediazione ‘artistica’”.

Testi modesti e battute che non fanno ridere

Una sfida di proporzioni sempre più impegnative, quella che la televisione si trova a dover affrontare con la rete. E che, secondo Grasso, Made in Sud non può vincere. “Il pubblico presente in sala rideva a crepapelle alle battute dei conduttori, di Pigroman, dei Sud58, dei Ditelo voi che facevano il verso a Gomorra, dei Doppia Coppia, dei Duo x Duo, dei Malincomici, di Matranga e Minafò, di Mariano Bruno e di altri ancora. A me faceva ridere solo il pubblico che rideva. Questioni di gusto, lo so bene” chiarisce Grasso, “ma” affonda “i testi mi sono parsi molto modesti”. A risentirne è tutto lo show, che, secondo il parere di Aldo Grasso, ha una qualità complessivamente scarsa. Sicuramente peggiore di quella dei molti comici improvvisati che si possono intercettare in rete.

Aldo Grasso contro Made in Sud: battute modeste che non fanno ridere
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI