Rissa al Vecchio Pellegrini tra parenti di minori che si erano feriti con i coltelli

Agguato in ospedale a Napoli, giovane spara in cortile

Agguato in ospedale a Napoli. Un giovane ha sparato alcuni colpi verso il cortile, presumibilmente in direzione di un 22enne giunto al nosocomio

Agguato in ospedale a Napoli. Un giovane ha sparato alcuni colpi verso il cortile, presumibilmente in direzione di un 22enne giunto al nosocomio con ferite d’arma da fuoco alle gambe

Questa notte alcuni ragazzi hanno portato all’ospedale “Pellegrini” un 22enne dell’arenella con delle ferite d’arma da fuoco alle gambe. Poco dopo è entrato nel piazzale dell’ospedale un ragazzo che indossava un casco e che ha sparato alcune volte verso il cortile, presumibilmente verso il 22enne ma non colpendolo. Risulta essere noto alle forze dell’ordine, per reati di piccola entità il 22enne, V.R., ricoverato nell’ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli con ferite alle gambe provocate da un colpo d’arma da fuoco che gli ha causato delle fratture ad entrambe le gambe.

 

Agguato in ospedale: il giovane 22enne è sveglio e respira spontaneamente

Secondo quanto riferisce il referto dell’unità di Ortopedia-Traumatologia nelle cosce sono presenti frammenti di ogiva. Il colpo ha trapassato entrambe le gambe ed è uscito. “Le condizioni cliniche del paziente“, riporta il referto, “sono stabili“. Secondo il bollettino medico dell’ospedale Vecchio Pellegrini, inoltrato dal commissario straordinario dell’Asl Napoli 1 Centro Ciro Verdoliva, il giovane di 22 anni, giunto la scorsa notte con alcune ferite d’arma da fuoco alle gambe, ha riportato “fratture pluriframmentarie agli arti inferiori. E’ sveglio, respira spontaneamente, ed è emodinamicamente stabile. Non vi sono inoltre deficit vascolari in atto“. V.R. è attualmente ricoverato nell’Unità di Ortopedia e Traumatologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *