Il 20 febbraio in libreria “La giusta via”, il nuovo romanzo di Daniela Merola

“La giusta via”, il secondo romanzo della giornalista Daniela Merola, è una storia che affonda le sue radici nella psicologia umana e di cosa si è disposti a fare pur di non perdere affetti e amore.

Il secondo romanzo della giornalista, formatrice culturale e scrittrice Daniela Merola si intitola “La giusta via” , in uscita il 20 febbraio 2021. Disponibile su tutti gli store online e ordinabile in tutte le librerie di Italia. Con la straordinaria prefazione di Anna Copertino, giornalista e editor, conosciuta a livello nazionale, nonché direttore editoriale di Road TV Italia, testata di cui è redattrice l’autrice del romanzo.

“La giusta via” è una storia che affonda le sue radici nella psicologia umana e di cosa si è disposti a fare pur di non perdere affetti e amore. Perdizione e sopravvivenza, realtà e sogno si mescolano in questa storia visionaria e cruda, dove sarà il lettore a stabilire cosa sia realmente accaduto. Siamo tra Roma e Napoli, due Capitali che si dividono tra arte e vita moderna.

La vita della piccola Margherita Sossio viene sconvolta dalla morte improvvisa del suo amatissimo papà Benedetto, origini napoletane e grande studioso e professore all’università di Roma. La piccola cresce nella Capitale con la mamma Gemma Torton, inglese dalla mente illuminata, tra studi di arte e valutazioni oggetti antichi. Con la sua amica del cuore Ortensia Del Bue vive una vita piena, condivisa con un gruppo di amici bohemien. Un giorno incontra Augusto Francipane, giovane broker dal carattere morboso e possessivo, e ne resta fulminata. Anzi, entrambi restano imprigionati in un sentimento distruttivo e violento. Si sposano nonostante i dubbi di Gemma e dell’amica del cuore. Il loro è un rapporto fatto di violenza fisica e morale, i cui confini sono irriconoscibili tra chi è la vittima e chi il carnefice.

Vanno avanti per anni, tra alti e bassi che minano la psiche di entrambi. In modo particolare nella mente di Margherita si sviluppa un binario che la porta a cercare “la giusta via”, un modo per lei di cercare conforto nelle braccia dell’adorato papà. Per lei non è facile ritrovare la lucidità per distinguere la realtà che vive e il percorso che ha intrapreso con “la giusta via”. Vendetta e conforto animano le sue azioni quotidiane, che vive a Napoli in modo particolare dopo l’incontro con la sensitiva Aquilina De Scorciatis, discendente di una delle più nobili famiglie della città. Un desiderio di negatività nei confronti del marito si fa largo nella sua mente, a stento tenuto a bada dall’amore che nutre verso il suo lavoro.

“La giusta via” è un sentiero che si fa ogni giorno sempre più pericoloso, lo spazio bianco nel quale si ritrova è un eden di serenità al quale Margherita non vuole più rinunciare. Il sentiero sembra tracciato per sempre. I fatti accaduti sono esistiti realmente? La realtà di Margherita è quella che vive con Augusto oppure è quella della “giusta via”? Sarà il finale inatteso che aprirà la strada alla verità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *