Sergio Mattarella: arriva la statuina a San Gregorio Armeno

Sergio Mattarella: arriva la statuina a San Gregorio Armeno

Giusto il tempo di diventare Presidente della Repubblica e Sergio Mattarella è già finito sui presepi di San Gregorio Armeno a Napoli

Una statuina di terracotta, dalle fattezze decisamente somiglianti, è stata dedicata a San Gregorio Armeno a Napoli al neo Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Alto più o meno trenta centimetri, vestito con un completo nero, occhialini da vista dorati, un corno portafortuna al polso e un’espressione accigliata: ecco l’opera della bottega Di Virgilio dedicata al Presidente.

Sergio Mattarella: da Presidente della Repubblica a statuina del presepe

La bottega Di Virgilio è famosa per riprodurre, oltre i pastori tradizionali del presepe, anche i vip più famosi del momento. Adesso è il turno proprio di Sergio Mattarella al quale hanno aggiunto un bel cornino portafortuna: “Lui magari non ci crede ma noi sì, e siccome di fortuna non ce ne è mai abbastanza per il nostro Paese, meglio attrezzarsi“, si giustifica Di Virgilio. San Gregorio Armeno, poi, si sa è un’istituzione: si è veramente famosi solo una volta rappresentati sui celebri presepi napoletani. Insieme a lui, sullo “scaffale dei vip” della bottega, possiamo trovare Berlusconi, Renzi, Pino Daniele e moltissimi altri personaggi dello spettacolo.

Nella celebre strada dei presepi ieri c’è stato un assalto alle statuine

Ieri, 4 febbraio, San Gregorio Armeno però è stata luogo di una vera e propria aggressione in un negozio di statuine per presepi: due ragazzi extracomunitari armati di spranghe hanno demolito un gran numero di statuine, forse per vendetta. I due erano entrati in un negozio e quando hanno chiesto uno sconto su alcuni prodotti il negoziante glielo ha negato avendo come risposta le ire dei ragazzi che si sono scagliati sulle statuine. I carabinieri sono stati allertati ma non sono arrivati in tempo per fermare la distruzione delle opere artigianali, inoltre, i due giovani sono fuggiti subito dopo il misfatto. Gli artigiani, capitanati da Genny Di Virgilio, chiedono alle autorità maggiore attenzione e tutela della strada dei pastori soprattutto nei periodi lontani dal Natale.