morta a ischia

Sequestro di 13.000 polizze auto false a Marcianise

Dopo i grandi sequestri di valuta falsa e sigarette i carabinieri apportano un duro colpo ai falsari di polizze auto. Sequestro a Marcianise.

Non si è arrestata al maxi sequestro di valuta falsa nelle settimane scorse, anzi, il nucleo dei carabinieri della compagnia di Marcianise rinnovano l’impegno e il successo nelle operazioni contro i falsari con un sequestro significativo di 13.000 documenti tra polizze assicurative, certificati di proprietà, certificati di immatricolazione, documenti di circolazione, supporti per carte d’identità.

Delle più rinomate società assicurative italiane e straniere sono state falsate le polizze tra le province di Napoli e Caserta e grazie a più blitz coordinati esse non arrecheranno danno al mercato e ai consumatori. Queste sarebbero dovute essere vendute per, almeno, 100 euro cadauno. Il valore totale del falso corrisponde a 1.500.000 euro. Oltre alle polizze sono stati trovati duemila documenti tra certificati di proprietà falsi, un migliaio di supporti per carte d’identità, carte di circolazione rubate in Sicilia, le quali avrebbero consentito l’immatricolazione di 1.000 vetture circa.

L’operazione guidata dal capitano Carbone è avvenuta a Villaricca dove sono state arrestate tre persone, di cui perquisite le abitazioni. Le indagini sono seguite dal comandante del nucleo operativo, il tenente Cristinziano.