sarri

Sarri: “Non credevo al secondo posto. Sui rigori alla Roma e i cori razzisti vi dico che…”

Maurizio Sarri vince l’ultima con la Sampdoria ma chiude comunque terzo con il Calcio Napoli. Le parole del tecnico partenopeo ai microfoni di Premium Sport

Maurizio Sarri vince l’ultima con la Sampdoria ma chiude comunque terzo con il Calcio Napoli: “Incredibile, visti i 48 punti nel girone di ritorno ma onestamente credevo poco nella possibilità di arrivare secondo… (sorride, ndr). Abbiamo risposto sempre su buoni livelli, c’è stata qualche difficoltà solo nelle 2-3 partite seguenti l’infortunio di Milik”. Sul confronto con la Roma: “Ritengo sia normale che abbiano calciato tanti rigori visto che, come noi, giocano molto il pallone nell’area avversaria. Il dato anomalo è il nostro, abbiamo avuto 8 penalty in meno ed è statisticamente improbabile”.

 

Sarri: “Servono nuove regole sul razzismo negli stadi”

Il tecnico del Napoli duro verso i cori di discriminazione razziale sentiti al Ferraris: “Non demonizziamo il pubblico della Samp, li sentiamo nell’85% degli stadi d’Italia. Questa forma di razzismo mi dà noia, servono nuove regole“. Sui preliminari di Champions League e sull’obiettivo scudetto del prossimo anno: “La storia del calcio italiano dice che giocare ad agosto porta problemi perché il nostro campionato inizia dopo. Per quanto riguarda lo scudetto, mi auguro di ritrovare tutti indistintamente il 5 luglio a Dimaro: se il Napoli è quello dell’andata la vedo dura, se è quello del ritorno allora possiamo puntarci”.

Fonte: Premium Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *