rapine

Rapine tra Napoli e Caserta, individuata e fermata banda

Notificati sei arresti e un divieto di dimora a sette persone accusati di aver compiuto una serie di rapine tra Napoli e Caserta

Avevano preso di mira solo le filiali della Banca Popolare di Bari i componenti la banda di rapinatori sgominata dalla Polizia di Stato (Questura di Napoli e commissariati Giugliano-Villaricca) che ha notificato sei arresti e un divieto di dimora a sette persone (6 uomini e una donna), al termine di indagini coordinate dalla Procura di Napoli Nord. A tutti si contestano i reati di associazione a delinquere, rapina aggravata, lesioni personali aggravate e falso.

 

Sei le rapine portate a segno e due tentate

Le rapine, 6 portate a termine e 2 tentate (tra 7 novembre 2017 e 4 settembre 2018), sono state commesse a Napoli, e nelle province del capoluogo campano e Caserta. Ingente il bottino complessivo: oltre 420mila euro tra cui anche appena 50 euro, frutto di un colpo messo a segno nella filiale di Frattamaggiore, sottratti a una cassiera. Gli investigatori hanno delineato tutti i ruoli ricoperti dai componenti la banda che entravano in azione armati di pistola, taglierini e fascette di plastica per immobilizzare i presenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *