napoli per le vittime della sicilia

Napoli per le vittime della Sicilia

In piazza per la solidarietà verso i migranti e per non dimenticare le vittime della Sicilia

Una manifestazione pacifica per non dimenticare le vittime della sicilia, un appello rivolto a tutti i cittadini napoletani per scendere in piazza e protestare contro le tragedie che succedono in mare e contro “l’indifferenza e il cinismo che sta intossicando questo paese”. Queste le parole con le quali l’Associazione Antirazzista Interetnica 3 febbraio si è appellata a tutti i napoletani per invitarli il giorno 24 aprile alle ore 17 in Piazza San Domenico Maggiore, nel cuore del centro storico.

“Sono uomini come noi, nostri fratelli e sorelle”

Per non dimenticare le vittime in Sicilia e per denunciare le colpe degli stati e delle frontiere assassine, dei mercanti di morte senza scrupoli. Sono più di 700 i profughi morti la notte del 18 aprile tra la Libia e il Canale di Sicilia. Solo alcune decine di persone sono state tratte in salvo. Un’ennesima tragedia avvenuta, non per le cattive condizioni del mare, ma durante un’operazione di salvataggio tentata dalla Guardia Costiera della Marina Militare. Lo stiamo dicendo da tempo e la verità è sotto gli occhi di tutti.” Queste le parole accorate con le quali l’Associazione ha motivato la manifestazione, facendo appello anche alle parole del Papa, che si è rivolto alle migliaia di profughi che affollano i nostri mari in cerca di protezione e salvezza da realtà dure e ormai invivibili come “uomini come noi, nostri fratelli e sorelle” e proponendo l’accoglienza incondizionata dei migranti aggiungendo: “la nostra gente scappa da guerre, dittatori e da mostri come il Daesh (ISIS) e Boko Haram, per salvare la propria vita e trova la morte a causa di una politica assassina che nega l’apertura delle frontiere”.