Napoli-Juventus 0-1: Higuain riporta i bianconeri -1 dalla vetta

Basta un gol di Gonzalo Higuain per avere la meglio del Napoli: la Juventus di scena al San Paolo questa sera è cinica e coperta quanto basta per strappare 3 punti d’oro in ottica Scudetto.

Napoli-Juventus 0-1: decide Higuain

Lui c’è. Pretattica o meno, Gonzalo Higuain è in campo, schierato in un 4-3-3 con Dybala e Douglas Costa in avanti, ai quali è concessa però ampia libertà di svariare e cambiare posizione. L’argentino però c’è e si vede: è lui a dare il primo scossone alla partita, segnando al 13′ il gol del vantaggio juventino su assist di Dybala. La partita si accende ed il San Paolo è la polveriera perfetta: fin dai primi momenti sono scintille tra i 22 in campo, con proteste ed improperi soprattutto fra Higuain e i suoi ex compagni. Allegri prepara un tappo a centrocampo dove il Napoli non riesce ad incunearsi: di conseguenza deve allargarsi e tentare la via del cross, puntualmente intercettati dagli alti difensori avversari. La Juventus di scena al San Paolo però è la stessa vista nelle ultime uscite, con degli svarioni spavantosi: al 29′ Chiellini regala un pallone ad Insigne al limite dell’area ma la conclusione potente del frattese viene deviata in angolo da Buffon. Dalla bandierina batte Callejon, il portiere smanaccia tra i piedi di Albiol ma lo spagnolo spara alto. Nel finale di frazione, giallo evitabile per Dries Mertens che morde da dietro le caviglie di Khedira.

Il belga rischia poi di uscire nel secondo tempo: Orsato dubita per un attimo se estrarre il secondo cartellino dopo un contatto con Chiellini ma decide di graziarlo. Al 67′ occasione incredibile per Matuidi, ma Reina tiene in gara il Napoli sulla conclusione ravvicinata del francese. Nella seconda frazione si gioca in pratica solo nella metà campo bianconera, ma l’unico pericolo vero creato dai padroni di casa è dato da un sinistro di Insigne che termine di poco a lato. Sarri fa entrare Zielinski, Ounas e Maggio ma la musica non cambia, gli ospiti si difendono con l’ordine e la cattiveria necessaria. La leadership del Napoli quindi viene messa ancor di più a rischio: una vittoria dell’Inter li manderebbe al secondo posto, con un solo punto di vantaggio sulla Juventus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *