Maschio Angioino

Maschio Angioino, il ponte cambia look

Il Maschio Angioino cambia look e si rifà il pontile: i lavori, eseguiti dalla Edil Legno, sono durati 5 giorni. E non sono costati niente al comune

Il Maschio Angioino cambia look e si “rifà” il pontile. Sono bastati solo 5 giorni per realizzare un nuovo ponte di accesso allo storico Castel Nuovo, meglio conosciuto da tutti i napoletani come “Maschio Angioino”, da sostituire al vecchio, ormai marcio e pericolante.

Un nuovo pontile per il Maschio Angioino

Il nuovo pontile, in assi di legno iroko, più resistente e adatto alla struttura, è stato sostituito a quello preesistente, in assi di legno d’abete. L’accesso al Maschio Angioino, il fortino rinascimentale voluto da Carlo d’Angiò, sarà ora più comodo, più sicuro e anche più bello. Un’opera del valore di 8 mila euro circa, che però al Comune di Napoli non è costato nemmeno un euro.

I lavori sono durati 5 giorni. Restyling a costo zero per il Comune

Il ponte infatti è stato realizzato dall’azienda Edil Legno di Treviso, vincitrice di un bando di sponsorizzazione indetto dal Comune di Napoli. I lavori, realizzati sotto la direzione del capocantiere Paolo Posocco, sono stati eseguiti sotto la supervisione dell’assessore Carmine Piscopo e degli uffici tecnici del Comune di Napoli. Così il Maschio Angioino cambia volto.