Maltrattamenti in famiglia: minaccia la moglie per farla tornare a casa

Maltrattamenti in famiglia: minaccia la moglie per farla tornare a casa

Maltrattamenti in famiglia: minaccia la moglie sul luogo di lavoro per farla tornare a casa per cucinare. Finisce in manette 40enne di Marigliano

Ha minacciato la moglie nell’ospedale dove lavora, ingiungendole di tornare immediatamente a casa “per cucinare“, e poi ha tentato di aggredirla anche davanti ai poliziotti intervenuti. Un uomo di 40 anni, R.C., di Marigliano (Napoli) è stato arrestato nel pomeriggio di ieri con le accuse di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali dolose e resistenza a pubblico ufficiale.

 

Maltrattamenti in famiglia: minaccia la moglie di chiuderla in un sacco

L’uomo si è presentato nell’ospedale del centro storico dove la moglie lavora e l’ha afferrata per i capelli per obbligarla a tornare a casa “a cucinare”. Urlando, R.C. ha minacciato la donna di chiuderla in un sacco. Una Guardia giurata è intervenuta per difendere la donna, che è fuggita all’interno dell’ospedale, cercando riparo al secondo piano. All’arrivo dei poliziotti – mentre l’uomo continuava ad inveire – la donna ha riferito di essere vittima di percosse e violenze da 10 anni e di non aver mai presentato denuncia solo per amore dei loro sei figli, temendo ritorsioni da parte del marito, sposato 16 anni fa.