Lo sceicco Suhaim al Thani, dall'acquisto del Napoli alla riqualificazione del lungomare

Lo sceicco Suhaim al Thani, dall’acquisto del Napoli alla riqualificazione del lungomare

Lo sceicco Suhaim al Thani, resosi noto per il presunto acquisto della società azzurra, adesso risale alla ribalta per una nuova vicenda legata alla città

La riqualificazione del lungomare nei programmi dello sceicco Suhaim al Thani, membro della famiglia reale e cugino di secondo grado dell’attuale emiro del Qatar Sua Altezza Tamin bin Hamad al-Thani. Ad affermarlo è Il Mattino, che riporta come nei giorni scorsi, nei saloni del circolo Rari Nantes Napoli, sia avvenuto un incontro tra lo sceicco e il sindaco di Napoli Luigi de Magistris per discutere del restyling del tratto del lungomare che va da piazza Vittoria e sino all’Hotel Excelsior, attuale residenza, da circa sei mesi, dello sceicco.

 

Lo sceicco Suhaim al Thani si farebbe carico dei costi dell’operazione senza chiedere nulla in cambio

Alla base di tutto ci sarebbe la volontà di contribuire alla riqualificazione senza chiedere nulla in cambio. Un contributo sia economico che tecnico, con, tra gli altri, tra i suoi rappresentativi, la presenza dell’architetto Paolo Brescia, del gruppo di Renzo Piano.

Stando sempre al Mattino, un primo tavolo di lavoro si riunirà domani, con la presenza anche dall’assessore comunale all’Urbanistica Carmine Piscopo, così da far partire finalmente quanto prima il progetto.