Impiccato nel cortile di una scuola. È giallo al Vomero, non si esclude l’omicidio

Macabro ritrovamento questa mattina per le forze dell’ordine nel cortile della Cesare Pavese di via Fontana. La scuola era chiusa per le festività pasquali

Impiccato a una corda fissata sulla scala antincendio del cortile della scuola Cesare Pavese. Orrore questa mattina a via Fontana, quartiere Arenella, luogo del tragico ritrovamento. Ad allertare le forze dell’ordine, immediatamente accorse sul posto insieme alla scientifica, sarebbe stata una chiamata anonima.

Il cadavere aveva le mani legate: si pensa a un omicidio

Al loro arrivo gli agenti hanno fatto la macabra scoperta: il cadavere penzolava nel vuoto, a pochi centimetri da terra, e aveva le mani legate dietro la schiena con due fascette strette intorno ai polsi, un dettaglio che agli inquirenti ha fatto subito pensare a un omicidio. Il 45enne, che è già stato identificato dalla polizia, sarebbe un tossicodipendente con un vecchio precedente per ricettazione. Stando alle prime indagini, l’omicidio sarebbe avvenuto a notte fonda; il cadavere sarebbe stato lasciato lì, approfittando della chiusura pasquale del plesso scolastico.