Henrique e Ghoulam: a Castel Volturno, la presentazione ufficiale dei nuovi calciatori azzurri (video)

I nuovi acquisti sono stati presentati in sala stampa nel giorno della vigilia di Atalanta-Napoli

di Eduardo Desiderio

Terminato il mercato di riparazione, il Napoli di Benitez e del patron De Laurentiis ha incassato altri due colpi per questo finale di stagione: Henrique Adriano Buss (o più semplicemente Henrique), calciatore brasiliano classe 1986 e Faouzi Ghoulam, difensore francese naturalizzato algerino classe 1991. Henrique andrà ad affiancare i centrali Fernandez, Britos e Raul Albiol, mentre Ghoulam dovrà battere la concorrenza di Reveillère sulla fascia sinistra. Al centro sportivo di Castel Volturno, i due nuovi acquisti si sono stati presentati in sala stampa per la conferenza di benvenuto. 

“Ho scelto Napoli per la squadra, per i fans e per tutti gli appassionati”, ha esordito Henrique. “Conosco un po’ la squadra, è un bel gruppo, completo e forte. Cerca sempre di migliorare e vincere. Mi aspetto di riuscire a integrarmi al massimo nel gruppo, sono qui per dare il mio contributo. Uvini, Rafael e gli altri mi aiuteranno a farlo”.

E’ la seconda esperienza in Europa: cosa non andò bene anni fa? “Ora sono venuto a Napoli e questo è importante. E’ una bella piazza, mi fa avere tante aspettative”.

Ci descrivi la tua posizione in campo? “Ho giocato in difesa a sinistra ma posso anche giocare dove vuole il tecnico, sono a completa disposizione. In Brasile il Napoli è considerata una grande squadra. Mi sento pronto perchè ho sempre giocato in tutti i ruoli in difesa”.

Che impressione hai avuto di Benitez appena sei arrivato? “E’ un grande allenatore, sono contento e felice, è un piacere stare qui”.

Hai parlato con Lucio visto che giocavate insieme nel Palmeiras? “Si, ho parlato con lui mi ha detto cose stupende sulla squadra e sui tifosi. Ho voglia di far bene qui”.

GHOULAM

Perchè hai scelto Napoli nonostante la concorrenza di altre squadre importanti? “Ho scelto Napoli perchè è una grandissima squadra, ho conosciuto alcuni campioni e per me è un club importante. Mi auguro di vincere lo scudetto e di ottenere la qualificazione in Champions League. Napoli mi darà molta visibilità a livello mondiale. Sono pronto per la prossima partita, mi sono allenato tanto a Saint-Etienne”.

Ci spieghi le tue qualità in campo? “Ho uno stile da controattaccante, sono molto portato per l’attacco e per il centro e spero di dare il mio contributo. La squadra tende sempre a mantenere la palla e questa è una delle mie caratteristiche. Il mio giocatore modello è Evra”.

Cosa ti ha detto Benitez appena lo hai incontrato? “Mi ha detto che era molto felice di accogliermi, che mi avrebbe portato sempre più in alto”.

Quando hai deciso di venire a Napoli? “Venerdì scorso mi hanno fatto la proposta ed io ho subito detto di si. La mia risposta è stata immediata”.

Al Saint-Etienne giocavate con il 4-2-3-1, lo stesso modulo del Napoli: “Il nostro allenatore cambiava spesso modulo, non ho difficoltà a giocare in vari modi”.

Ci sarà un bel duello in Italia con Mesbah, tuo connazionale: “Mesbah è un grandissimo amico mio e proprio lui mi ha consigliato di venire a Napoli, perchè il gioco degli azzurri è proprio come il mio”.

1 febbraio 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *