Elezioni Regionali: quattro impresentabili in Campania nel mirino dell'Antimafia

Elezioni Regionali: quattro impresentabili in Campania nel mirino dell’Antimafia

Quattro candidati alle prossime elezioni Regionali nel mirino della Commissione Antimafia. Uno vicino a Stefano Caldoro De Luca, tre a Vincenzo De Luca

Sarebbero quattro gli ”impresentabili” in Campania in vista delle prossime elezioni Regionali, usciti fuori dall’inchiesta della Commissione parlamentare Antimafia. Nel dettaglio, uno dovrebbe appartenere a una lista collegata all’attuale Presidente Stefano Caldoro e tre a Vincenzo De Luca.

I nominativi degli impresentabili alle prossime elezioni Regionali, comunicati per martedì

I nominativi non sono stati ancora divulgati, ma più di uno spiffero è trapelato in merito soprattutto all’appartenenza politica. In ogni caso, questi saranno resi pubblici una volta conclusasi la prossima riunione dei parlamentari programmata per martedì. E ci sarebbero proprio le segnalazioni degli stessi parlamentari alla base di questa verifica (avvenuta anche in Puglia) annunciata dal vicepresidente della Commissione Antimafia Claudio Fava, tale da concludersi in tempo utile per le elezioni del 31 maggio.

 

Il codice di autoregolamentazione fondamentale nell’inchiesta in vista delle elezioni Regionali

 “Dobbiamo verificare – ha sottolineato Fava – se i candidati sono sotto la soglia di compatibilità fissata, se ci sono candidati rinviati a giudizio per concussione, corruzione, voto di scambio, reati di criminalità organizzata, estorsione e usura, traffico di stupefacenti e traffico di rifiuti”. Tutto ciò, grazie soprattutto al “codice di autoregolamentazione”, che – approvato da tutti i partiti – li impegnava ad escludere dalle liste condannati e rinviati a giudizio.