De Magistris è morto, il presidente del Club Forza Silvio Napoli: “Era solo uno scherzo” (VIDEO)

“Tutto quello che volevamo era rivedere il sorriso sulla bocca dei napoletani”. Così il presidente del Club Forza Silvio Napoli si difende per i macabri manifesti mortuari

“Volevamo solo rivedere il sorriso sulle labbra della gente, che in questo periodo ha ben poco da sorridere”. Con queste parole Antonio Del Piano, presidente del Club Forza Silvio Napoli, autore del macabro pesce d’aprile che ha visto la città tappezzata di manifesti mortuari del sindaco De Magistris, si è difeso ai microfoni di Napoli Village.

Ridare il sorriso ai napoletani: era questa la missione del club Forza Silvio

“Volutamente non abbiamo usato la parola morte, ma abbiamo scritto è venuto a mancare” (come si legge d’altronde nella maggior parte dei manifesti funebri veri, ndr) “per intendere che il sindaco è venuto a mancare politicamente. Sappiamo che per molti questo sarà uno scherzo di pessimo gusto, però abbiamo visto il sorriso sulle facce dei cittadini, cosa che ci fa piacere perché era quello che volevamo, dato che oggi il napoletano ha perso tutto, e anche il sorriso, che era l’unica cosa che aveva”.

Una provocazione politica per dire al sindaco cosa non va

“E’ anche una forma di protesta, una provocazione per mandare un messaggio al sindaco” ha spiegato ancora Del Piano. “Inoltre” ha aggiunto “sul manifesto abbiamo volutamente scritto anche l’indirizzo del nostro sito internet, dove abbiamo pubblicato una lettera che spiega a De Magistris che si tratta di uno scherzo, e nella quale gli diamo dei consigli su come operare, vista la situazione in cui versa la città di Napoli”.

I napoletani si saranno davvero sbellicati? A noi pare di no

Noi di Road Tv Italia abbiamo provato a verificare il contenuto di questa lettera, ma per ora il sito segnalato, www.forzasilvionapoli.it, è misteriosamente oscurato. “Non l’abbiamo fatto con l’intenzione di infierire sul sindaco” ha assicurato infine Del Piano, “ma solo per far sorridere i napoletani, che tra l’altro ce l’hanno confermato. Non sappiamo quali napoletani abbiano sentito i membri di Forza Silvio. Ma possiamo affermare con certezza che quelli intercettati e intervistati da noi non hanno gradito l’ironia.