Al convegno su Edgar Allan Poe anche il batterista dei Police

Al convegno su Edgar Allan Poe anche il batterista dei Police

Organizzato dall’Università di Salerno il convegno “Edgar Allan Poe tra discipline, generi e linguaggi” prevede una lectio magistralis di Stewart Copeland.

Da domani, 25 novembre, fino a venerdì 27, l’Università di Salerno ospiterà un convegno internazionale dedicato al celebre scrittore Edgar Allan Poe.

L’Ateneo presenta “Edgar Allan Poe tra discipline, generi e linguaggi” con ospiti internazionali che racconteranno l’immaginario del grande scrittore.

Il convegno nasce all’interno del progetto “Unknown Pleasures“, curato da Alfonso Amendola e Linda Barone e promosso dai Dipartimenti di Studi Umanistici e Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione. Esso conta, inoltre, sulla collaborazione con l’associazione Linguisticamente e il Caot dell’Ateneo di Salerno.

Edgar Allan Poe raccontato da Stewart Copeland

Le giornate di studi dedicate a Edgar Allan Poe vedranno numerosi relatori, come il sociologo Alberto Abruzzese dello Iulm di Milano e il cognitivista Peter Stockwell dell’Università di Nottingham.

Tuttavia non sorprende che a fare notizia sia il fatto che il convegno preveda anche una lectio magistralis del musicista e compositore Stewart Copeland, lo storico batterista dei Police, in collegamento via Skype.

Copeland è infatti l’autore di “The Tell Tale Heart“, un’opera musicale scritta sulla storia omonima di Edgar Allan Poe. Il musicista è un vero appassionato dei libri del maestro del noir la sua interpretazione dello scrittore del mistero arricchirà ulteriormente il grande progetto di “Edgar Allan Poe tra discipline, generi e linguaggi”.