Voglia di sognare, nonostante tutto

di Andrea Stella

Da Boscoreale, vicino alla bellissima Pompei, si continua a sognare, attraverso l’arte e la voglia di condividere la bellezza e i progetti.
In un’editoria in crisi e l’Italia ferma per colpa del coronavirus, c’è chi investe su se stessa e la propria creatività. Non potrebbe essere altrimenti per Giusy Acunzo, giovane disegnatrice che fin da piccola ha vissuto tra i colori e con la matita in mano. Le piace definirsi l’Illustratrice dei Sogni e basta vedere qualcuno dei suoi lavori per comprenderne il motivo. La sua determinazione e le sue illustrazioni la aiutano in questo momento di quarantena, lontana dagli affetti più cari e dalla vita come l’avevamo conosciuta prima del virus.

Da sempre l’arte è la sua più cara compagna, e ad essa si è sempre aggrappata nei momenti più difficili, e attraverso questa ha comunicato al mondo gioie, delusioni, fiducia e tristezza. I suoi disegni hanno il tocco leggero dei sogni, i suoi soggetti sono portatori di allegria, voglia di vivere e gioia, non si arrendono mai e vedono la vita con gli occhi dei bambini, non per ingenuità ma per fiducia
verso il prossimo e la vita. Disegnare per lei è dare una forma concreta alle emozioni e un modo per avvicinare le persone tra loro. Attraverso il suo account Instagram, Tra sogno e realtà, è riuscita a dare particolare visibilità alla sua arte, arrivando ad avere un ottimo seguito e a realizzare importanti progetti. Ha aderito a diverse mostre e dato il proprio sostegno a campagne importanti, attualmente collabora con molti siti di arte e di discipline umanistiche.

Illustratrice ed autrice di libri, il suo primo albo illustrato si intitola “Il coraggio di una Barca” edito da L’ombrello Matto e a breve usciranno altri suoi lavori, frutto di molteplici collaborazioni con diverse case editrici che hanno apprezzato il suo talento. Il suo desiderio più grande è quello di abbracciare i Sogni di tutti illustrandoli. Primo tra tutti quello di superare tutti insieme questo momento difficile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *