martedì, Luglio 23, 2024
HomeCronacaTutela delle donne, alla Parthenope un processo simulato

Tutela delle donne, alla Parthenope un processo simulato

Gli studenti del liceo classico Plinio Seniore di Castellammare di Stabia e gli studenti universitari del corso di Diritto Processuale Penale hanno simulato un processo nelle aule della Parthenope.

Un processo simulato nelle aule dell’Università Parthenope. E’ quanto è stato realizzato oggi dagli studenti del liceo classico Plinio Seniore di Castellammare di Stabia e dagli studenti universitari del corso di Diritto Processuale Penale. E così l’Università per un giorno si è trasformata in un Tribunale ed i ragazzi hanno vestito i panni del Pubblico Ministero, dell’imputato, degli avvocati e delle parti civili, con tanto di toga e martelletto. Il processo inscenato è liberamente tratto dal libro di Viola Ardone ‘Oliva Denaro’, ispirato a sua volta ad una storia vera.

Ad essere imputato è proprio Pino Paternò, lo stupratore di Oliva, ragazza siciliana rapita e poi abusata. Secondo la legge che vigeva negli anni 60 del novecento, Oliva avrebbe dovuto sposare il suo stupratore, ma rifiutò coraggiosamente di acconsentire al ‘matrimonio riparatore’. Il processo simulato dagli studenti del liceo Plinio Seniore, coordinati dalla prof. Longobardi, si conclude con una sentenza di assoluzione per l’imputato, in applicazione delle leggi vigenti all’epoca dei fatti. Sono stati poi gli allievi del corso di Diritto Processuale Penale, coordinati dalla Prof.ssa Carla Pansini, a trasportare ai giorni nostri la materia del contendere, riscrivendo una sentenza di condanna, attualizzata alle conquiste ed ai progressi normativi e giurisprudenziali: la legge 442/1981 abrogativa del c.d. “matrimonio riparatore” e del “delitto d’onore”, la legge 66/1996 con cui la violenza sessuale diventa un reato contro la persona e non più contro la moralità pubblica, la legge 38/2009 che introduce il reato di “stalking” e la legge 69/2019 c.d. ‘codice rosso’.

In una mattinata di confronto e dibattito, gli studenti del Liceo e quelli dell’Università, insieme al Movimento Forense, si sono scambiati idee e prospettive, cercando di rivivere i percorsi che hanno portato a tante conquiste legislative a tutela delle donne.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI