sabato, Dicembre 3, 2022
HomeSportNapoli: Cicloscalata dell'Eremo - 2°Memorial Vittorio Avolio

Napoli: Cicloscalata dell’Eremo – 2°Memorial Vittorio Avolio

La manifestazione ciclistica sarà anche prova per l’assegnazione del titolo di Campione Regionale della Montagna CSI.

Ad organizzare l’evento, tributo alla memoria di Vittorio Avolio, cicloamatore che ha trasmesso ai figli Francesco, Rosario ed Alessandro la passione per la bicicletta, il figlio Rosario fondatore de ‘I Cavalieri di Melito’ e proprio da Melito, dalla sede comunale, è previsto il via, il 23 ottobre, della seconda edizione della “Cicloscalata dell’Eremo” per poi proseguire lungo un percorso che attraverserà Scampia, Piscinola, Marianella, Chiaiano, Rione Alto, Arenella con l’arrivo dei ciclisti al monumentale complesso dell’Eremo dei Camaldoli da cui godere di un panorama unico e suggestivo del golfo di Napoli.

Napoli: Cicloscalata dell'Eremo - 2°Memorial Vittorio Avolio

La “Cicloscalata dell’Eremo” è un evento entrato a far parte della Campagna “Pedalando verso il futuro” di Oceanus, l’organizzazione internazionale, che dal 2022 ha scelto Napoli per promuovere l’uso della bicicletta come mezzo alternativo di trasporto urbano attraverso eventi e tour su tutto il territorio nazionale chiedendo alle Amministrazioni Pubbliche di prendere provvedimenti per favorire e tutelare l’utilizzo della bicicletta per una mobilità è sostenibile.

“Promuovere la bicicletta come mezzo di trasporto, oltre che come uno sport altamente formativo per i nostri giovani, è un po’ una missione di famiglia un obiettivo trasmesso da mio padre e condiviso con tanti amici e appassionati che partecipando all’evento del 23 ottobre saranno protagonisti di questo messaggio di cambiamento e attenzione verso un nuovo modo di spostarsi e vivere il tempo libero sul nostro territorio” queste le parole di Rosario Avolio, presidente de “I Cavalieri di Melito” partner ufficiale della Campagna “Pedalando verso il futuro” di Oceanus onlus.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI