Libera Senigallia ricorda Attilio Romanò nell’anniversario della sua morte

Il presidio di Libera a Senigallia – intitolato proprio ad Attilio – lo ricorda a 15 anni dalla sua morte venerdì 24 gennaio

Il presidio di Libera a Senigallia – intitolato proprio ad Attilio – lo ricorda a 15 anni dalla sua morte venerdì 24 gennaio

Scrive Maria, la sorella di Attilio: “É il 24 gennaio del 2005, un tranquillo lunedì: Attilio è al suo negozio, pronto a chiudere di lì a poco, quando la sua vita terrena termina. Attilio è vittima di uno scambio di persona durante la faida tra i Di Lauro e gli scissionisti. Il suo corpo lascia le persone care, gli amici di sempre, la sua città così amata, Napoli, da sempre difesa a ogni costo. Ma la sua anima resta per sempre. Ricorre tra i pensieri e i ricordi dei familiari, dei conoscenti, dei colleghi che piangono e ricordano ‘Attila’, il loro ‘gigante buono’, il poliedrico ‘multiuso’ che non sa mai dire di no, il mediatore delle riunioni turbolente, l’amico sempre ‘per caso’ di strada ovunque si va e si abbia bisogno di un passaggio. La sua anima resta anche per chi, nel suo passaggio sulla terra, lo ha incrociato per poco tempo, e con le lacrime agli occhi rimpiange la mancata occasione di arricchirsi con la sua conoscenza”.

Il presidio di Libera a Senigallia – intitolato proprio ad Attilio – lo ricorda a 15 anni dalla sua morte venerdì 24 gennaio: alle ore 19.15 verrà celebrata in Duomo una Messa in ricordo di Attilio e poi un momento insieme alle ore 20.15 presso il Caffè del Corso (per l’aperitivo occorre iscriversi: tel. Stefano 3337675005). Sarà presente Gabriella, zia di Attilio, che ci porterà la sua testimonianza e il suo ricordo. L’iniziativa è in collaborazione con Libera Aversa, Libera Chieti e Libera Torino.

Nell’occasione sarà anche possibile tesserarsi a Libera per l’anno 2020.

Per info pres.senigallia@libera.it e la pagine fb di Libera Senigallia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *