Le recensioni di RoadTv Italia: “Poesie di Vita”, di Filippo Trassari

Iemme Edizioni ha pubblicato per la sezione Quaderni “Poesie di Vita”, un’opera postuma di Filippo Trassari fortemente voluta dai familiari.

di Marina Topa.

Iemme Edizioni ha pubblicato per la sezione Quaderni “Poesie di Vita”, un’opera postuma di Filippo Trassari fortemente voluta dai familiari. Questa raccolta di poesie è dunque un omaggio ad uomo che, con spirito passionale ed ironico, ha affidato all’arte poetica il compito di esprimere le proprie osservazioni filosofiche sulla vita in tutte le sue variopinte sfaccettature.

Nella sua personale interpretazione della vita appare inconfutabile il filo conduttore che lega tutti gli eventi: l’amore per l’umanità! La biografia di Filippo Trassari evidenzia come, anche nonostante esperienze dolorose, è riuscito a tener fede al nutrimento costante di sentimenti universali come l’amore coniugale (molte più di quelle pubblicate le poesie dedicate alla signora Angela, sua compagna, amica e moglie), l’amore per i quattro figli, i nipoti e tutta la famiglia riconosciuta come valore fondamentale; la famiglia resta unita sempre … anche quando tragici destini ne allontano dei componenti: “La morte riguarda solo i corpi, la presenza nei cuori e nelle menti è eterna”.

La sua esistenza è stata la testimonianza di come un approccio contemplativo ed amorevole nei confronti dell’universo possa aiutare a raggiungere un equilibrio interiore che diventa la vera forza dell’uomo.

Tra le varie composizioni ciascuno può ritrovare un po’ dello stato d’animo provato in alcune circostanze, oltre a quello riguardante l’amore passionale, quello bivalente di un papà che dal dolore della figlia partoriente prova la gioia di diventar nonno; dell’uomo che saluta il trapasso di una persona a cui è legatissimo; del padrone che comunica con il proprio cane scambiandosi sguardi dai quali intuisce più che dal confronto verbale con alcuni suoi simili…

L’idea di raccogliere queste poesie venne alla figlia Monica e fu subito accettata con entusiasmo dai fratelli Vincenzo e Rosaria; sarebbe stato un bel regalo per il papà in occasione dei suoi 60’anni, nel 1988. Si rivolsero ad un cultore della lingua napoletana perché ne curasse la scrittura, le trascrissero a macchina e le fotocopiarono raccogliendole in un formato artigianale e le distribuirono a parenti e amici. A distanza di 30′ anni, dopo la morte di Filippo avvenuta nel ’97, in molti ne chiedevano ancora delle copie e questa volta sono stati i nipoti, spronati dalla figlia di Monica Alessia, ad attivarsi per una pubblicazione ufficiale con Iemme Edizioni.

Monica qual è il regalo più bello che pensi di aver ricevuto da tuo padre?

“Il suo esempio e questa massima che mi ripeteva spesso: “la laurea più importante la dà la vita ed il voto lo conquisti dimostrando di saper vivere!” Ed è un regalo che vorrei condividere con tutti perciò ringrazio particolarmente Alessia e il suo compagno Luigi che lo ha conosciuto attraverso i nostri racconti e lo ha apprezzato tanto”.

Una domanda per i nipoti: nella quotidianità cosa vi manca di più del nonno?

Alessia: “La dolcezza con cui mi è sempre stato vicino fin dalla nascita. Nonno ci è sempre stato per me, in ogni occasione, e mi ha sempre aiutato a vivere le cose con ironia… anche le più difficili! Salvatore: a me manca l’amore che mi dimostrava durante le nostre passeggiate… il nonno aveva una passione ed una dedizione assoluta per noi nipoti quindi averlo come nonno è stato un privilegio! Marilena: mi manca lui, la sua coppola, i suoi occhi buoni e le passeggiate da casa a scuola, il suo immenso amore…”

Vittoria: “Purtroppo non ho avuto l’onore di conoscere dal vivo nonno Filippo ma in un certo senso lo conosco davvero bene attraverso i racconti della mia meravigliosa nonna Angela e attraverso il dono bellissimo che ci ha fatto con le sue poesie che suscitano molte emozioni. Del nonno mi è sempre mancato l’affetto che avrebbe potuto darmi, il suo splendido sorriso e l’amore che provava per la nonna… un esempio per noi tutti!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *