La poesia per raccontare la vita, le ansie e la lotta contro il coronavirus

Lunedì 15 giugno 2020 con Ilva Primavera e la sua rubrica “Ritmi d’amore : pensieri dell’anima”

Lunedì 15 giugno 2020 con Ilva Primavera e la sua rubrica “Ritmi d’amore : pensieri dell’anima”

di Ilva Primavera

Prossimo appuntamento lunedì ’15 giugno 2020 con la mia rubrica “ Ritmi d’amore: pensieri dell’anima, sul Blog “RosasrydelsudArt News”,  dove racconteremo  le emozioni, attraverso la scrittura, di quanti vogliono dare un contributo poetico per  costruire un’architettura del ricordo, al fine di  realizzare una memoria collettiva di come sono state la regione Campania e l’Italia tutta al tempo del Covid19.

Da cantante e organizzatrice di eventi culturali, mostre d’arte, da sempre appassionata per la scrittura con l’Associazione Primavera Arte, durante i mesi angoscianti, a causa, del coronavirus ho maturato l’idea di mettere su carta le emozioni, le ansie e le paure scaturite da questo male oscuro, mai vissuto, che ha sconvolto la vita di tutto il mondo, causando tanti contagi e morti.
Da questo momento, cosi devastante per tutto il mondo,  è nata l’idea di realizzare la rubrica “ Ritmi d’amore: pensieri dell’anima, ai tempi del coronavirus”, iniziata nel mese di aprile 2020, invitando coloro che volevano esprimere le loro emozioni e fragilità a mettere su carta pensieri e frasi liberandosi delle loro angosce. Il risultato ad oggi è stato sorprendente: tantissime persone hanno aderito al mio appello e moltissimi sono stati i contributi inviati alla mia rubrica del lunedì.

La scrittura è il miglior modo per comunicare con gli altri, un bisogno primario dell’essere umano, che libera i sentimenti più celati di tutti noi. In questo periodo drammatico la scrittura, la musica e l’arte tutta possono essere d’aiuto per superare i momenti di stress e di fragilità che affliggono l’umanità, non preparata ad un evento così nefasto per il mondo intero. Ogni lunedì si è raccontato, fin dall’inizio dell’epidemia, quanto avveniva in Italia: i contagi, le morti,  le restrizioni, le ordinanze varie, in modo da avere un diario di viaggio del coronavirus, che ha sconvolto il mondo che sicuramente non sarà più lo stesso di prima.

Il prossimo appuntamento con la rubrica “Ritmi d’more: pensieri dell’anima” con gli amici del Blog “RosarydelsudArt News”, è per lunedì 15  giugno 2020  e verterà sulla “rinascita” e la lotta per  ricerca del vaccino per salvare l’umanità. Dal  15 giugno 2020, l’Italia finalmente riparte – essendo i contagi diminuiti – e con la fase  3 avremo la riapertura dei centri sportivi, del cinema, dei teatri, delle aree gioco  per bambini.

Mentre resteranno chiuse ancora le discoteche, che si apriranno tra un mese, come pure  sale da ballo, le fiere e i congressi. Dal 15 giugno potranno ripartire su tutto il territorio campano le feste con gli invitati, i matrimoni, i battesimi, le comunioni, e tutti i ricevimenti con la presenza di più persone. L’arte e la cultura riaprono le porte, torna la bellezza, tutto pronto per il ritorno alla normalità dei musei cittadini.

A Napoli, dal 18 giugno, riaprono i parchi ed i musei, come il Madre, il Real Parco di Capodimonte e non solo.  È tempo di rinascita, vista la drammaticità della situazione attuale: gli effetti del coronavirus potrebbero avere anche un lato positivo, di cambiare  quello che deve essere cambiato e valorizzare tutto ciò che è prioritario e rilanciarlo. Passo dopo passo l’umanità, fragile e disunita, ora ha compreso che per sconfiggere il virus sono necessarie la solidarietà e la tenerezza, un gran bisogno gli uni degli altri per costruire legami perduti, distanti oggi per abbracciarci domani,  bloccati oggi per rinascere domani in un mondo nuovo e migliore. Vi saluto con una mia poesia, sempre positiva,  sulla rinascita, ai tempi del coronavirus e speriamo di riabbracciarci presto nel nome della Cultura e dell’Arte.

RINASCERE  
Giorni d’attesa spasmodica,
Speranza  sorretta da un filo di
lana , alla ricerca di un vaccino.
Accelerano i battiti del cuore
malato dal  coronavirus  che circola
veloce , maligno, piegando il mondo
al suo volere,
Un morbo minuscolo
che  tiene in ostaggio  le vite di ognuno ,
sconosciuto e letale,
Invisibile ma non invincibile.
Passo dopo passo  l’umanità
fragile  e unita  si isola , si protegge
e  per battere il virus scopre  la solidarietà
e la tenerezza, un  gran bisogno gli Uni
degli Altri e costruire  legami perduti ,
distanti oggi per abbracciarci domani,
bloccati oggi per rinascere  domani  in un
mondo nuovo e migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *