mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeCulturaIschia Film Festival celebra identità culturale dei territori

Ischia Film Festival celebra identità culturale dei territori

Presentata stamattina a Napoli la 22esima edizione dell’Ischia Film Festival che si terrà dal 29 giugno al 6 luglio al Castello Aragonese con la finalità di celebrare le identità culturali dei territori attraverso il cinema.

Quest’anno saranno complessivamente 34 le opere in gara, di cui 3 première assolute, 3 anteprime internazionali, 2 europee, 8 italiane e 11 première regionali suddivise nelle sezioni competitive dei Lungometraggi, Cortometraggi, Location Negata.

I riconoscimenti anche in questa edizione puntano alla specificità delle narrazioni d’autore: Il Miglior Lungometraggio, nella sezione che rappresenta il cuore pulsante del concorso, riceverà come ogni anno l’Ischia Film Award al quale Treccani Esperienze, il progetto dell’Istituto della Enciclopedia Italiana dedicato al turismo culturale, aggiungerà il volume ‘Arte contemporanea’, la prima enciclopedia dedicata all’arte contemporanea a livello internazionale; il premio Miglior Cortometraggio porterà, invece, sugli schermi le tradizioni, la cultura e la storia dei territori.

Mentre all’opera che, per la giuria, racconterà meglio la complessità del mondo che viviamo, toccando i temi più urgenti delle battaglie dei diritti umani, della parità di genere e dell’emarginazione, sarà assegnato il Premio Bper Banca per la Location Negata, visto il suo impegno nella valorizzazione e nel sostegno dell’economia del cinema e del turismo.

La sezione Best of è invece dedicata alle opere che concorrono per il miglior film più apprezzato dal pubblico tra questi Adagio di Stefano Sollima, Another end di Piero Messina, Caracas di Marco D’Amore, Palazzina Laf di Michele Riondino, Quel maledetto film su Virzì di Stefano Petti.

Di grande prestigio il Premio alla carriera che quest’anno verrà consegnato a Stellan Skarsgård, Susanne Bier e Neri Parenti, mentre l’Ischia Film Award sarà assegnato ad Alessandro Gassmann, Gloria Reuben e Maurizio Nichetti.

Il Festival offre anche in questa edizione oltre alle proiezioni nei vari linguaggi filmici (fiction, documentario, animazione) un esclusivo programma denso di incontri con personalità rilevanti del panorama cinematografico nazionale e internazionale.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI