sparatoria

Dalla Polonia a Napoli, Santobono e aeronautica salvano bambina

In vacanza in Egitto con i genitori, una bimba di sei anni, napoletana ma residente in Polonia, è stata colpita da una grave forma di dissenteria, sintomo di una sindrome emolitico uremica

In vacanza in Egitto con i genitori, una bimba di sei anni, napoletana ma residente in Polonia, è stata colpita da una grave forma di dissenteria, sintomo di una sindrome emolitico uremica

Era andata in vacanza in Egitto con i genitori quando e’ stata colpita da una grave forma di dissenteria, sintomo di una sindrome emolitico uremica. La bimba di 6 anni, napoletana ma residente in Polonia dove per lavoro si sono trasferiti i genitori, era stata ricoverata nell’ospedale di Stettino. Qui le sue condizioni sono peggiorate gravemente, tanto da essere intubata in seguito ad un arresto cardiaco. La famiglia a questo punto ha cercato di trasferire la piccola all’ospedale pediatrico Santobono di Napoli. Trasferimento rischioso ma reso possibile grazie all’intervento dell’Aeronautica Militare.

 

Dalla Polonia a Napoli, la bimba ha lasciato la rianimazione e non ha più problemi respiratori

Un volo del 31^ Stormo lo scorso 8 agosto ha portato in Italia la bimba; ad accompagnarla un’equipe di rianimazione tutta al femminile dell’ospedale Santobono. Ora, dopo giorni di cura la bambina ha lasciato la Rianimazione per il reparto di Nefrologia. La dialisi cui e’ stata sottoposta sin dai primi giorni le ha fatto perdere 5 chili e le particolari terapie praticate hanno riallineato i valori vitali. La bambina per fortuna non ha piu’ presentato problemi cardiaci evidenziatisi nella degenza in Polonia e non ha piu’ problemi respiratori. Una storia a lieto fine per una bimba che ha rischiato di perdere la vita; fino a pochi anni fa infatti la sindrome emolitico uremica aveva una mortalita’ in eta’ pediatrica del 50% dei casi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *