mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeCulturaDal 15 al 22 giugno torna Salerno Letteratura: il programma completo

Dal 15 al 22 giugno torna Salerno Letteratura: il programma completo

Dal 15 al 22 giugno si svolgerà la dodicesima edizione di Salerno Letteratura. Saranno oltre centosessanta gli ospiti, italiani e internazionali, che animeranno il centro storico di Salerno per confrontarsi con il pubblico e rendere un tributo non rituale alla figura di Franz Kafka, a cui il festival è dedicato in occasione del centenario della morte.

Il tema di questa edizione è Le domande giuste per provare a interrogarsi sul presente e sul futuro.

L’inaugurazione si terrà sabato 15 giugno alle 10.30 negli spazi della chiesa dell’Addolorata. Interverranno tra gli altri: la direttrice organizzativa Ines Mainieri e uno dei due direttori artistici, Gennaro Carillo. Le conclusioni sono affidate al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

A seguire ci sarà un incontro con il giornalista del Corriere della Sera, Goffredo Buccini, autore di La Repubblica sotto processo (Laterza). Conduce Gennaro Carillo. Alle 12, alla chiesa dell’Addolorata, incontro con Giorgia Serughetti, autrice di La società esiste (Laterza). Dalle 16 alle 19, nello spazio Matteotti, avrà luogo la stanza della scrittura dove sarà possibile sostare liberamente per fermare su carta pensieri, riflessioni. Alle 18, alla chiesa dell’Addolorata, incontro con Natangelo, autore di Cenere (Rizzoli), conduce Giorgio Sica. Alle 18 a Palazzo Fruscione, incontro con Aslak Nore, autore di Il cimitero del mare (Marsilio), conduce Diego De Silva.

Alle 19 a Palazzo Fruscione, incontro con Maria Grazia Calandrone, autrice di Magnifico e tremendo stava l’amore (Einaudi), conduce Antonella Trotta. Alle 19, alla chiesa dell’Addolorata, incontro con Walter Siti, autore di I figli sono finiti (Rizzoli), conduce Gennaro Carillo. Alle 19 al Museo Diocesano, incontro con Ruggero Cappuccio, autore di La principessa di Lampedusa (Feltrinelli). Conducono Titta Fiore e Erminia Pellecchia. Alle 19, nello spazio Matteotti, una lettura animata liberamente ispirata a La metamorfosi e Lettera al Padre di Franz Kafka, di e con Flavia D’Aiello. Alle 19.15, al Duomo, Prolusione Salerno Letteratura 2024 con Diego De Silva, Le risposte impossibili. Alle 19.30 all’Arco Catalano, incontro con Stefano Mazzotti, autore di Meravigliose creature (Il Mulino). Conduce Daria Limatola. Alle 20 al Museo Diocesano, incontro con Aldo Schiavone, autore di Cleopatra. Una donna (Einaudi). Letture di Anna Della Rosa. Conduce Gennaro Carillo.

Alle 20.10, nella chiesa dell’Addolorata, Lectio magistralis di Matteo Palumbo. Introduce Giorgio Sica. Meridiano K, la sezione dedicata a Kafka, si apre con la lectio di un italianista, Matteo Palumbo.

Alle 20.15 al Duomo, incontro con Daria Bignardi, autrice di Ogni prigione è un’isola (Mondadori). Conduce Rosanna Carpentieri.

Alle 20.30 all’Arco Catalano, incontro con Fabian Scheidler, autore di La fine della megamacchina. Storia di una civiltà sull’orlo del collasso (Castelvecchi). Conduce Angela Linda Lettieri. Alle 21 alla chiesa dell’Addolorata, Gennaro Carillo dialoga con Eva Cantarella. Alle 21 al Museo Diocesano, incontro con Stefano Reali, autore di Shakespeare Aenigma. La prima incarnazione di John Florio (Florestano). Letture di Yari Gugliucci. Introduce Vincenzo Salerno.

Alle 21.30 all’Arco Catalano, incontro con Francesca Manfredi, autrice di Il periodo del silenzio (La nave di Teseo). Conduce Francesca Salemme. Alle 22.30 al Duomo, incontro con Carlo Massarini, autore di Vivo dal vivo 2010-2023 (Rizzoli). Conduce Francesco Acampora. Alle 23.45, nello spazio Matteotti, Durante la sera / Verso la notte: nel segno dell’incontro – e del ricordo di Francesco Durante, il primo direttore artistico di SalernoLetteratura, – ci si ritroverà nel dopo-festival per abbandonarsi a una conversazione informale con tutto lo staff e alcuni dei protagonisti della giornata.

Redazione Desk
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

ARTICOLI RECENTI