Arsenal-Napoli, Wenger: “A Napoli sarà dura”

di Eduardo Desiderio

La gara di ieri all’Emirates Stadium di Londra ha dato il suo verdetto: l’Arsenal di Arsène Wenger si è imposta per 2 reti a 0 contro un Napoli timido e poco incisivo. I Gunners hanno mostrato una netta padronanza del campo e una maggiore cattiveria agonistica, lottando in ogni parte del rettangolo di gioco e arrivando sempre primi sulla palla.

Il Napoli non ha per nulla imposto il proprio gioco: Hamsik si è visto poco, Insigne e Callejon hanno corso tanto senza lasciare il segno, Pandev non ha toccato una sola palla. Per di più, gli errori banali in difesa sono stati fondamentali. I gol di Ozil e Giroud sono nati da due svarioni difensivi di Britos, apparso molto sottotono. L’assenza di Higuain si è fatta sentire e non poco. Bisogna lavorare ancora tanto per ottenere il passaggio del turno.

Al termine della gara, il tecnico dei londinesi Wenger ha voluto fare i complimenti alla propria squadra, sottolineando però la competitività degli azzurri e la difficile gara al ritorno al San Paolo: “L’Arsenal ha messo in mostra il meglio di sè. Il ritorno allo stadio San Paolo sarà durissimo, gli azzurri restano un avversario da rispettare. Sono un’ottima squadra. Sicuramente si prepareranno al meglio e sarà una bella battaglia”.

Intanto, da Londra, arrivano notizie sconcertanti in merito ad un gruppo di tifosi che, davanti ad un ristorante del luogo, ha attaccato immotivatamente alcuni tifosi dell’Arsenal. Tra i malcapitati, c’è stato anche un ferito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.