Via Ruoppolo, i paletti “anti” motorini sono barriere architettoniche

Se il Comune installa barriere architettoniche: a via Ruoppolo i dissuasori per i motorini impediscono il passaggio della sedia a ruote e dei passeggini

Ormai se ne vedono spuntare un po’ ovunque, in città: sono i dissuasori che impediscono a motorini e scooter di accedere alle aree pedonali. Un sistema che, se da un lato non riscuote grandi simpatie da parte dei cittadini, si rivela dall’altro molto utili a contrastare il fenomeno dello scorazzamento selvaggio dei motocicli su marciapiedi e aree riservate ai pedoni.

Se il Comune crea nuove barriere architettoniche

Da un paio di giorni, alcuni di questi dissuasori, installati dal Comune di Napoli, sono spuntati a via Ruoppolo, Vomero, a ridosso dei famosi giardinetti che costituiscono una piccola “oasi” di verde per gli abitanti della zona. Ma, come mostrano queste foto, i dissuasori installati non impediscono il passaggio solo agli scooter, e anzi costituiscono delle vere e proprie barriere architettoniche. La denuncia arriva da un cittadino: come si può vedere dalle foto, le “recinzioni” installate non consentono il passaggio del passeggino e rendono molto difficoltoso quello della sedia a ruote.