The Innocent, viaggio in Benin con Luciana Latte (VIDEO)

di Diego De Vellis

Il 2 luglio, alle ore 17.00, è stata inaugurata la mostra fotografica “The Innocent”di Luciana Latte al PAN, Palazzo delle Arti di Napoli, curata da Federica Cerami e promossa dall’Associazione Sorridi Konou Konou Africa Onlus, presieduta da Enrico di Salvo direttore del Dipartimento di Chirurgie Specialistiche dell’Università Federico II di Napoli.

L’Associazione, che ha sede presso il Dipartimento Universitario di Sanità Pubblica della Federico II, nata da un‘idea di Enrico di Salvo e di Elio Sica, si è costituita nel febbraio scorso, con la finalità di dare seguito alle quattordici missioni che in Benin, dal 2000, hanno reso possibile la ristrutturazione e il potenziamento di ospedali e la nascita di progetti di sostegno allo studio.

“The Innocent” mostra gli scatti (contenuti anche nell’omonimo libro edito da Idelson-Gnocchi) della fotografa napoletana che ha seguito il Professore nel suo ultimo viaggio in Benin, la personale di Luciana Latte è un viaggio che conduce lo spettatore, attraverso “gli occhi del Benin” a volte tristi, a volte fieri, nella realtà di un orfanotrofio: l’Exodus House di Pahou, struttura che accoglie circa 110 tra ragazzi e ragazze da 3 a 19 anni.

Lo accompagna  a prendere parte alle lunghe file che si formano già dalle prime ore del mattino nell’ospedale di Zinviè, dove ogni giorno il Dott. Paolo Lepre visita oltre 200 persone cieche o destinate alla cecità, magari per una cataratta non operata.

L’obiettivo della fotografa cattura l’ultima lacrima di un pianto interrotto da un sorriso, il piegarsi su se stessa di Suor Damiana che da tanti anni offre il suo servizio in Africa, lo sguardo dolce di una mamma con in braccio il suo bambino, le risate di due ragazzi, le rughe dei saggi, le treccine di una bimba malinconica, lo sguardo divertito e consapevole di un ragazzino, la preoccupazione di una mamma che tiene la mano alla figlia operata di peritonite mentre l’altro figlio sembra osservarci.

Queste e tante altre ispirazioni sono state impressionate nel reportage di Luciana Latte, in un viaggio che è stata felice di condividere con noi quando l’altro giorno l’abbiamo incontrata al PAN.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *