Terra dei Fuochi, nel 2013 diminuiscono i roghi tossici. Cardinale Sepe: “verifica dei territori è necessaria”

Terra dei Fuochi, meno roghi tossici nel 2013

di Redazione

Napoli – Pare siano diminuiti i roghi tossici nella Terra dei Fuochi negli ultimi mesi. In questo 2013 di allarme e denuncia per la situazione relativa allo sversamento illecito di rifiuti tossici in Campania, gli incendi appiccati ai cumuli di rifiuti sarebbero meno di quelli avvenuti nel 2012. Da 1216 si sarebbe passati a 915 roghi, spenti dai Vigili del Fuoco nei primi 10 mesi del 2013.

Il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Caserta, Mario Falbo, che ha comunicato i nuovi dati all’opinione pubblica ha anche annunciato la firma di un protocollo d’intesa con l’Asl per ampliare le attività di formazione e sensibilizzazione sul tema dei roghi tossici.

Anche il Cardinale Sepe si è espresso sulla questione Terra dei Fuochi, a margine dell’approvazione del decreto in Consiglio dei Ministri: “è un passo avanti con cui si è voluto sottolineare la gravità della situazione – ha dichiarato – Solo il primo passo necessario per poter poi iniziare la verifica dei territori che sono stati inquinati con l’obiettivo di arrivare al completo disinquinamento.

4 dicembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *