Suppletive Napoli: centrosinistra con Ruotolo, centrodestra con Guangi

Presentati i candidati che si sfideranno il 23 febbraio per il seggio al Senato: il M5S corre con Napolitano, che ha vinto alle parlamentarie.

Sandro Ruotolo per il centrosinistra, Salvatore Guangi per il centrodestra, Luigi Napolitano per il Movimento 5 Stelle, Giuseppe Aragno per Potere al Popolo. Questi i candidati che si sfideranno a Napoli il 23 febbraio per il seggio al Senato lasciato libero dal defunto Franco Ortolani, eletto nel 2018 nel collegio partenopeo.

Chiusa la trattativa per una possibile alleanza con il centrosinistra, il Movimento 5 Stelle ha consegnato già ieri la candidatura di Napolitano che ha vinto le parlamentarie su Rousseau. Ingegnere, definito “amico di Di Maio” da chi nel Movimento voleva un accordo con il centrosinistra, Napolitano si era già candidato alle Europee dello scorso anno e ora proverà a tenere per i pentastellati il seggio che era di Ortolani. Contro di lui Sandro Ruotolo, giornalista d’inchiesta, il cui nome dopo otto anni ha messo insieme il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e il Pd, uniti nel sostegno sotto lo slogan ‘Napoli con Ruotolo’.

Con loro in coalizione anche Articolo 1 e Sinistra Italiana mentre resta nel caos Italia Viva, con i telefoni degli esponenti napoletani che squillano a vuoto. Il movimento di Renzi si è subito spaccato sulla candidatura, soprattutto per l’alleanza con de Magistris, il sindaco che proclamò Napoli città “derenzizzata” all’epoca del governo del dem fiorentino. Centro Democratico fa sapere di aver firmato la candidatura di Ruotolo con alcuni dirigenti ma si riserva di dare la propria adesione ufficiale nelle prossime ore.

Per il centrodestra, Forza Italia ha confermato Salvatore Guangi, giunto secondo nel 2018 nella sfida a Ortolani, e che avrà il sostegno anche di Lega e Fratelli d’Italia che avevano lasciato al partito di Berlusconi la scelta su Napoli. Il vicepresidente del Consiglio comunale di Napoli riprova il salto nazionale, contando su un buon radicamento sul territorio e nella coalizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *