Sarri: Ci è mancato un pizzico di culo

Sarri: “Scudetto? Quello che penso non lo dirò mai…”

Un buon Napoli quello che ha avuto la meglio dell’Udinese, anche se non privo di difetti. Lo sa bene Sarri che sottolinea la mancanza di cinismo dei suoi: “Abbiamo la responsabilità di non averla chiusa. La capacità realizzativa è stata più bassa, quella creativa sempre uguale“.

Fortuna che c’è un Gonzalo Higuaín in più fra le fila napoletane: “Higuaín è l’attaccante più forte del mondo”, prosegue Sarri, “ma deve essere sempre devastante, glielo dirò appena lo rivedrò fra qualche giorno. L’Inter? Non si può pensare che abbia così tanti punti senza avere delle qualità, magari non è bellissima da vedere, ma è sicuramente una squadra fatta per giocarsela fino in fondo“.

Bandita, anche oggi, la parola Scudetto: “Per me la sala stampa è un modo per proteggere i miei giocatori, quello che penso nel mio intimo qui non lo dirò mai. È un momento così, tiriamo tanto ma siamo quella che avuto meno rigori, se la statistica non si equilibra ci saranno problemi”.