Sal da Vinci e Siani ricordano Pino Daniele

Sal da Vinci e Siani ricordano Pino Daniele: non una via o una piazza, tutta Napoli dovrebbe essere dedicata a te. Da oggi non più Napoli, ma Napule è

Sal da Vinci e Siani ricordano Pino Daniele

Pino, non basta dedicarti una via o una piazza, tutta Napoli dovrebbe essere dedicata a te. Da oggi non si chiamerà più Napoli, ma Napule è“. Ecco la commovente frase pronunciata da Alessandro Siani, all’indomani della morte di Pino Daniele, durante lo spettacolo teatrale  di cui è regista, con protagonista Sal da Vinci a Napoli. I due artisti hanno voluto ricordare a modo loro il comune amico, Siani recitando un breve ma intensissimo monologo, Sal da Vinci cantando la canzone forse più famosa di Pino Daniele, “Napule è”, per l’appunto.  “Pino per me era uno di famiglia. Mi è venuto spontaneo il desiderio di scrivere alcune parole per lui – Ha esordito Alessandro – Ci hai messo così tanto il cuore in tutte le tue canz0ni, che così si è consumato – ha recitato un commosso Alessandro Siani – ma ora ogni volta che chiudiamo gli occhi per ascoltare le tue canzoni possiamo nuovamente sentirne i battiti“. Il pubblico del teatro a quel punto è scoppiato in un lungo e commosso applauso ed è partito il coro: “Pino, Pino“.

Grande successo all’Augusteo per “Stelle a metà”

Siani e Sal da Vinci sono impegnati dal 12 dicembre al Teatro Augusteo con il musical “Stelle a metà”, nato proprio da un’idea del famosissimo comico partenopeo, con le musiche di Sal e con le coreografie di Luca Tommassini. Lo spettacolo ha una forte connotazione sociale e vede impegnati numerosi giovani talenti partenopei.

SEGUI LA DIRETTA DEI DUE FUNERALI, CLICCA SU TUTTA NAPOLI SALUTA PINO DANIELE