Ryan Giggs diventa allenatore-giocatore, la leggenda continua

di Vincenzo Palumbo

Ryan Giggs la leggenda del calcio gallese continua a stupirci. Nonostante i 39 anni dalla prossima stagione oltre a continuare a calcare il campo di gioco sarà il nuovo allenatore in seconda del Manchester United.

Quest’anno i Red Devils hanno dovuto fare i conti con l’addio di Sir Alex Ferguson ed hanno deciso di puntare tutto sull’emergente David Moyes, nella passata stagione sulla era seduto sulla panchina dell’Everton. Ad alcuni dirigenti questa è sembrata una scommessa troppo azzardata e per questo motivo al neo-allenatore scozzese è stato affiancato Ryan Giggs che l’ambiente dell’Old Trafford lo conosce molto bene.

Ecco come l’ala dello United ha commentato l’incarico ricevuto: “E’ un privilegio essere assunto come allenatore-giocatore, spero di essere in grado di portare tutta la mia esperienza e di restare al Manchester United a lungo. Non è un segreto che io stia prendendo delle qualifiche da allenatore e questo sarà il primo passo della mia nuova carriera. Non vedo l’ora di mettermi al lavoro con David Moyes e il resto della squadra”.

Il prossimo anno vedremo Giggs nelle doppie vesti di giocatore ed allenatore in seconda, che questo sia solo l’inizio di una nuova brillante carriera? Conoscendo il talento di Ryan “L’Immortale” pensiamo di si.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *