Pozzuoli: la storia cristiana nel nuovo Museo Diocesano

Pozzuoli: la storia cristiana nel nuovo Museo Diocesano

L’apertura del nuovo Museo Diocesano sarà festeggiata con musiche e canti del repertorio classico sulla Beata Vergine Maria e con musiche jazz,swing e blues

Oggi inaugura la sua apertura il nuovo Museo Diocesano di Pozzuoli, dove sarà raccontata la storia della cristianità attraverso quadri, statue, argenti, parametri sacri e libri antichi, ma anche organizzati, in orario serale, eventi musicali con gruppi di musica classica e jazz.

Il Museo si trova nel Palazzo Vescovile del Rione Terra.

Il materiale raccolto nel Museo Diocesano proviene da molte strutture del centro storico di Napoli, oltre che dai reperti flegrei come il gruppo ligneo raffigurante la Madonna del Parto e San Giuseppe del XVI secolo.

Per i primi giorni di apertura, nei seguenti giorni l’ingresso sarà libero i prossimi due weekend (21 e 22, 29 e 29) e si festeggerà con musiche e gruppi musicali  quali ACCADEMIA“, con musiche e canti del repertorio classico sulla Beata Vergine Maria e “SWEET SWING” con musiche jazz, swing e blues.

20 secoli di storia al Museo Diocesano

 

Il Museo Diocesano è dedicato a ben 20 secoli di storia cristiana

L’intento non è mostrare al pubblico una serie di cimeli e reliquie antichissime, ma creare una vera e propria narrazione culturale dell’occidente e della zona flegrea in particolare.

La storia della religione cristiana, la storia di una intera cultura, potrà quindi essere mostrata attraverso visite guidate ai cittadini, alle scuole, ai turisti.

Il Museo sarà aperto il sabato, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00 e la domenica solo nell’orario mattutino.