Panico a via Piedigrotta: rapina alla banca popolare di Novara

Rapina alla banca popolare di Novara: non è la prima volta che succede

Attimi di panico in via Piedigrotta dove pochi istanti fa un gruppo di sei banditi si è introdotto all’interno della sede della banca popolare di Novara per tentare il colpo grosso. Paura tra i presenti, dipendenti e clienti della banca. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito.

Stando alle prime, confuse informazioni che Road Tv Italia ha raccolto, i banditi sarebbero entrati dal pavimento del bagno passando per le fogne e sarebbero riusciti a impossessarsi di un bottino di soli contanti, di cui ancora non si conosce l’ammontare. Subito dopo i malviventi si sarebbero dati alla fuga, inseguiti dalle auto della polizia. All’uscita dei rapinatori dalla banca ci sono stati attimi di panico tra i passanti in via Piedigrotta: qualcuno ha accusato un malore. In questo momento l’inseguimento si sta consumando nei pressi della Torretta a Mergellina. Le forze dell’ordine stanno invitando con un megafono la popolazione a restare in casa. Seguono aggiornamenti.

Rapina alla banca popolare di Novara: un precedente nel 2012

Purtroppo non è la prima volta che questa banca viene presa di mira dai banditi. Un’altra rapina alla banca popolare di Novara di via Piedigrotta c’era stata nel febbraio del 2012: all’epoca 12 persone tra clienti e dipendenti furono tenute in ostaggio dai rapinatori che portarono via un bottino di oltre 70mila euro. Anche in quell’occasione, i malviventi erano riusciti a entrare “dal basso”, attraverso un foro nel pavimento del caveau. Circa un anno prima la banca era stata oggetto di un altro tentativo di rapina.

Oggi stesso sventato un altro colpo in gioielleria

Proprio oggi i carabinieri hanno sventato un altro colpo a Napoli. Stavolta nel mirino dei banditi non una banca, ma una gioielleria, in via Cavallerizza a Chiaia. I carabinieri hanno scoperto un foro praticato pochi centimetri sotto il pavimento della gioielleria.