Il Paggellazzo, la pagella fatta Accazzo… di Napoli-Stella Rossa

IL PAGGELLAZZO: LA PAGELLA FATTA ACCAZZO*
*Emigrant Edition

Napoli-Stella Rossa 3-1
Scurdatavelle ca putimme avè nu poco ‘e bene ogni tanto!

Ospina: Una parata soltanto e zero colpe sul gol. 6
Maksimovic: Se steva talmente sfastrianno di giocare terzino, che nel secondo tempo s’è fatto spustà in mezzo. 6,5
Albiol: Una fondamentale chiusura che gli procura l’infortunio che lo tiene ai box nella ripresa. Non farci preoccupare! 6,5
Koulibaly: Difendo, attacco, ripiego… faccio tutte cose! Chello ca trovo, chello faccio! 7
Mario Rui: Un po’ distratto, ma faccio l’avvocato del diavolo e dico pure che il gol è un’invenzione di Marin. 6
Allan: Allora il gioco è questo: tu hai il pallone, ma quando viene Allan glielo lasci, ti inchini e chiedi scusa. 7
Hamsik: Amore eterno. Il primo gol in una partita tanto attesa, ma a farmi commuovere è la grazia e la perfezione di ogni passaggio, di ogni tocco. Come l’assist per Mertens. 7,5
Ruiz: Penso che la scelta di farlo giocare sempre in coppia con Rui, sia una scelta voluta di Ancelotti per mandare in confusione tutti quanti noi. 6
Callejon: Continua il maligno sortilegio del gol mancante, ma ciò non toglie nulla alla sua grandezza. 6,5
Insigne: Tanto sacrificio per la squadra, po’ l’unica occasione in cui puteva tirà, ha passato. Mistero! 6,5
Mertens: 100 gol equivalgono a 6 anni di grande amore, a momenti di felicità che non potranno mai essere dimenticati. 7,5

Hysaj: Il paradosso di essere un rincalzo in Champions, ma si comporta molto bene. 6,5
Zielinski: Sostanzialmente deve dare una mano alla squadra ad arrivare al fischio finale. 6
Rog: Con un pizzico di lucida temerarietà, Ancelotti decide di mandare in campo un croato contro una squadra di serbi. Precisiamo che l’ingresso in campo è stato preventivamente autorizzato dalle Nazioni Unite. Sv (Senza vittime)

Ancelotti: Come al solito, la ciorta nostra colpisce ancora e, nonostante la vittoria, tutti i discorsi sono rinviati all’ultima giornata, visto che il Liverpool nun serve a niente. “Se non passiamo il turno siamo dei coglioni”: il Napoli ha una caterva di risultati a disposizione per passare inaspettatamente il girone di ferro. Questa squadra deve dimostrare di non esser formata da coglioni. 7

Pasqua, detto Il parmigiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *