"Museums4Italy": in tanti nei musei per aiutare il Centro Italia

“Museums4Italy”: in tanti nei musei per aiutare il Centro Italia

I soldi ricavati nell’iniziativa “Museums4Italy” saranno destinati in particolare a chiese e monumenti colpiti dal devastante sisma del 24 agosto.

L’iniziativa che, nella giornata di ieri, prevedeva di devolvere ai terremotati il ricavato degli ingressi nei musei statali è andata benissimo.

Una folla di turisti ha invaso i musei italiani per “Museums4Italy”

“Museums4Italy”: folla di turisti

La domenica di ieri è stata dedicata alle vittime del terremoto che ha colpito il centro Italia. L’iniziativa, che è stata lanciata dal ministro Dario Franceschini, si chiama “Museums4Italy” e ha visto impegnati 50 siti solo in Campania.

A metà mattinata i soli Scavi di Pompei hanno registrato oltre cinquemila visitatori. Alla Reggia di Caserta invece per l’occasione  ha aperto in via del tutto eccezionale la collezione d’arte contemporanea “Terrae Motus” dedicata da Lucio Amelio al terremoto del 1980. Anche il Teatro San Carlo ha deciso di destinare i soldi ricavati dalle visite guidate alla ricostruzione e di dedicare inoltre la prova generale dell’opera inaugurale della stagione 2016/2017, “Otello” di Gioachino Rossini, proprio alle popolazioni colpite.

I soldi ricavati dalla vendita dei biglietti nell’iniziativa “Museums4Italy” saranno destinati in particolare a chiese e monumenti colpiti dal devastante sisma del 24 agosto.