Motogp, Gp di Aragon: vince Marquez davanti a Lorenzo. Rossi 3°

di Francesco Monaco

Marc Marquez, su Honda, vince il Gp di Aragon in Spagna, quintultima prova del Mondiale, precedendo l’altro spagnolo Jorge Lorenzo. Buon 3° posto per Valentino Rossi, che chiude davanti a Bautista e Bradl. Secondo degli italiani Dovizioso, 8°. Fuori dai giochi Pedrosa, caduto in avvio di gara.

Le mani sul Mondiale. Ad Aragon Marquez torna alla vittoria e stoppa, in maniera forse decisiva, la rincorsa di Jorge Lorenzo, secondo al traguardo e in classifica. I punti da recuperare sono 39 a quattro gare dal termine. Al pilota Honda bastano tre terzi posti per portarsi a casa il titolo. Nulla di impossibile da quello visto finora.

In avvio lo spagnolo della Yamaha tenta la fuga, seguito da Pedrosa che supera Marquez e si lancia all’inseguimento del connazionale. Al settimo giro l’episodio che cambia la corsa. Marquez tenta di superare Pedrosa e, involontariamente, tocca il sensore del traction control del compagno che così perde il controllo della moto e va fuori. Addio alla gara e ai sogni mondiali. Rossi ringrazia prendendosi il terzo posto, con alle spalle Bautista e Bradl pronti all’arrembaggio.

Liberatosi del compagno, il leader del Mondiale riesce a recuperare su Lorenzo, che nulla può sul tentativo di sorpasso dell’avversario. Nonostante il giovane Marc non riesca a distanziare in maniera sensibile il diretto inseguitore, dimostra di averne di più non dando nessuna possibilità al campione del mondo in carica di provare a rimettere le ruote avanti.

La vera bagarre è dietro, con Rossi che chiude sul podio dopo un giro finale percorso come ai “vecchi tempi”, grazie al quale doma il furore di Bautista. In classifica il “Dottore” consolida il quarto posto, ma dimostra di non essere, purtroppo, competitivo per infastidire il trio spagnolo Marquez-Pedrosa-Lorenzo. Dovizioso, 8° e primo delle Ducati al traguardo, conferma invece le enormi difficoltà della casa di Borgo Panigale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *