L’iWatch è fatto (anche) a Napoli. Cinturini prodotti da una conceria partenopea

È made in Naples uno dei dettagli più pregiati e raffinati dell’ultimo gioiello hi-tech di casa Apple: il “Venezia Leather Loop”, uno dei cinturini dell’iWatch, è prodotto interamente a Napoli

C’è una piccola parte dell’arte e dell’artigianato partenopeo nell’ultimo nato in casa Apple. Napoletani, siate orgogliosi: l’azienda di Cupertino, che ha recentemente presentato l’attesissimo iWatch, sceglie Napoli per la realizzazione di un dettaglio di qualità del suo primo orologio hi-tech: il cinturino in pelle.

Come gli appassionati seguaci di casa Apple sapranno, l’iWatch, tra le tante possibilità, offre anche quella di personalizzare lo stile e il design del proprio orologio scegliendo tra diversi modelli corredati da differenti cinturini. E uno di questi è prodotto proprio da una conceria partenopea. È il Leather Loop, il cinturino in pelle tra i più eleganti presentati da Apple, che sceglie la qualità e la classe del made in Italy – o meglio, del made in Naples – per abbellire di raffinati dettagli il suo gioiello tecnologico.

Si chiama Venezia Leather, ma la pelle è conciata da un’azienda tutta napoletana, artigianale, che vanta ben 5 generazioni di esperienza e una lunga storia di collaborazioni con le più importanti griffes dell’alta moda. “Lo splendido effetto martellato” si legge sul sito ufficiale di Apple, “deriva da un delicato processo di torchiatura e cilindratura. Qui la tradizione artigianale incontra il design più innovativo: grazie ai magneti nascosti nella pelle foderata, ti basta avvolgere il loop al polso per chiuderlo con stile”. Il cinturino made in Naples è disponibile in tre varianti di colore: grigio pietra, marrone chiaro e blu vivo.

Ai più patriottici farà piacere sapere anche che per la realizzazione dell’altro cinturino “italian style”, il Milanese Loop, “bracciale in maglia milanese”, sono state utilizzate delle macchine italiane per intrecciare il metallo. Insomma, la classe del made in Italy e la pregiatezza del nostro artigianato locale conquistano anche l’azienda regina dell’hi-tech.