LibereVociFestival 2011 ” La Musica è Tutto”

LibereVociFestival 2011

” La Musica è Tutto”

Giunto alla quarta edizione, il  LibereVociFestival 2011, ideato e diretto dal cantautore Francesco Mennillo, si è svolto presso la sala teatro del V Circolo didattico di Giugliano. Alla kermess, hanno partecipato circa 40 artisti provenienti da diverse regioni italiane.

Originalissima la scenografia realizzata con materiale riciclato e di risulta: vecchi cd, scatole, bicchieri e piatti di plastica.  Per sensibilizzare le persone al riciclo, e  per parlare di ecologia e raccolta differenziata,  ha spiegato Francesco Mennillo, direttore artistico della kermesse, rendendo noto che quest’anno il Comune di Giugliano, approvando e condividendo il progetto di Mennillo,  per problemi di tagli, ha potuto concedere,  solo patrocinio morale.

Quest’anno,  più degli altri si è vista una grande qualità artistica, evinta dalla lieve differenza di punti di scarto tra i partecipanti. Voti al fotofinish. Il tema della musica come strumento sociale è stato predominante, per tutte le serate del festival. Francesco Mennillo direttore artistico del festival, affiancato, nella serata Cover, dall’attrice Angelarosa D’Auria e nella serata conclusiva da Roberta Cibelli, capo ufficio stampa del festival e  direttore artistico di Melitonline, ha inscenato un incubo, dove si vedeva la musica bandita dalla vita, come, purtroppo, accade ancora oggi, in stati dove viene vietata qualsiasi espressione artistica. Ma fortuna per lui  e per noi  era solo un brutto sogno!!

Il LibereVociFestival, ha dato ancora una volta una volta positività alla Terra dei fuochi, da sempre martorizzata da roghi, rifiuti e camorra.

Tra tantissimi giovani artisti, consapevoli della loro bravura, è uscita vincitrice della prima serata, nella “Categoria Cover”, Maggie, voce  elegante e graffiante, con il brano di Etta James “At least”,  al secondo posto si è classificata Lidia Giudice, con il brano “Senza confini” di Eramo e Passavanti,  e terza classificata Alyssa che ha interpretato “Adagio” di Albinoni.

Lidia Giudice ha ottenuto, anche il premio della critica, intitolato al Prof. Mimmo Marrone, assegnato dalla giuria giornalista presente e preseduta da Carmine Bonanni, direttore di Radio CRC. Tra i giornalisti anche: Aniello Di Nardo (Inter-Napoli.it), Alessandra Romano (Radioattiva),  Barbara Donisi (Teleclubitalia),  Francesco Russo (Frevarcom.), Gianluca Russo, Ciro Abbate (Periferia1.net.), nonchè Road Tv Italia con la sottoscritta.

Nella serata finale “Canzoni Nuove”, undici gli artisti in gara, con canzoni inedite, che  hanno dovuto prestare attenzione sia ai testi che alla musica. Un lavoro impegnativo, per le due giurie, quella tecnica presieduta da Onofrio Piccolo, presidente del Pomigliano Jazz Festival e quella giornalistica presieduta, in questa serata conclusiva, da Aniello Di Nardo direttore di Internapoli.it. che  hanno dovuto prestare attenzione sia ai testi che alla musica.

Decretato vincitore: Francesco Amoruso, con il “Il motivetto”, brano che ha un contenuto sociale ed è attualissimo per le emergenze che stiamo vivendo. La sua interpretazione ironica, ha fatto centro aggiudicandosi la vittoria, secondo posto a Raffaella Gaudieri con “Ti aspetto”. La giovane artista,  autrice del brano, ha impersonato una bambola, destando particolare interesse per l’intrepretazione. Sempre a lei va il premio della critica dato dai giornalisti.  Terzi classificati i The Marvels, con “Resto a fingere”,  trio di giovanissimi  rivelazione di questa edizione.

Come sempre Francesco Mennillo, cantautore Giuglianese, ha saputo dare una una rilevanza alla città di Giugliano, ha condotto magistralmente la serata tra esilaranti gag e momenti di pura denuncia sociale, perchè c’è la vera e reale voglia di cambiamento, senza lasciare la propria terra.

di Anna Copertino

1 thought on “LibereVociFestival 2011 ” La Musica è Tutto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *