Inaugurata ieri la mostra del "Salvator Mundi" di Leonardo da Vinci

Inaugurata ieri la mostra del “Salvator Mundi” di Leonardo da Vinci

Da oggi 12 gennaio tutti potranno ammirare il Salvator Mundi. Il dipinto, attribuito a Leonardo da Vinci, si trova nel museo Diocesano di Napoli.

Da oggi 12 gennaio tutti potranno ammirare il Salvator Mundi.

Il dipinto, attribuito a Leonardo da Vinci, si trova nel museo Diocesano di Napoli. La mostra è promossa dall’Arcidiocesi di Napoli e dal Museo Diocesano col contributo della Regione, in collaborazione con la Fondazione Donnaregina e da Scabec.

La difficile attribuzione del Salvator Mundi

La mostra del Salvator Mundi è stata inaugurata ieri, in un museo Diocesano pienissimo. C’era il curatore dell’esibizione, Nicola Barbatelli, e il cardinale Crescenzio Sepe, il governatore della Campania Vincenzo De Luca e il direttore del museo don Adolfo Russo, insieme ad altre personalità del mondo della cultura.

Il dipinto, datato intorno al 1499, è attribuito a Leonardo da Vinci, ma alcuni studiosi non sono d’accordo. Probabilmente non avremo mai la sicurezza assoluta che il dipinto sia di Leonardo, ma ciò non toglie la sua bellezza che tutti potranno ammirare nella mostra, ideata da Carlo Pedretti.

L’esibizione inizierà oggi 12 gennaio e durerà fino al 31 marzo. Accanto alla tela, sono esposti anche il “Cristo benedicente”, attribuito a Girolamo Alibrandi, e la tavola col “Cristo fanciullo” di Gian Giacomo Caprotti, detto Salaì, allievo di Leonardo. Ad affiancare questi dipinti ci saranno il Codice Corazza, proveniente dalla Biblioteca nazionale di Napoli, il “Codice Fridericiano”, custodito nella biblioteca di Area umanistica della Federico II e il testo “Napoli antica e moderna”, scritto nel 1815 dall’abate Domenico Romanelli.

Orari: dal lunedì al sabato 9:30-16.30, domenica 9.30-14.00, chiuso il martedì. Info: 081 557 1365. Il biglietto costa 6 euro.