centro italia

In Centro Italia la terra torna a tremare, scossa magnitudo 5.3 avvertita anche a Roma e Napoli

Terremoto Centro Italia – L’epicentro del sisma è stato tra L’Aquila e Rieti, a nove chilometri di profondità. La scossa si è sentita anche a Roma.

La terra trema ancora nel Centro Italia e torna la paura. Poco fa una scossa di magnitudo 5.3 è stata avvertita nel Lazio, in Abruzzo e nelle Marche. A sentire la scossa indistintamente anche gli abitanti di Roma, ma anche a Napoli qualcuno ha percepito qualcosa: alcune segnalazioni ci sono arrivate in redazioni dai cittadini di Pozzuoli.

Secondo le rilevazioni Ingv la scossa è avvenuta ad una profondità di 9 km magnitudo e l’epicentro del sisma è stato tra L’Aquila e Rieti: precisamente in un’area compresa tra Amatrice (Rieti) Capitignano e Campotosto (L’Aquila). Al momento però non sono pervenute al vigili del fuoco segnalazioni di danni a cose o persone.

Piccoli crolli si sono verificati ad Amatrice.

Ad Accumoli il sindaco Stefano Petrucci dichiara che “a parte qualche crollo nella zona rossa, che immagino ci sia stato, non mi segnalato particolari criticità in seguito alla scossa delle 10.25. Stiamo tentando di raggiungere Accumoli ma c’è molta neve”.

A Norcia l’assessore Giuseppina Perla dice che al “non si registrano criticità e nessuna segnalazione ci è pervenuta in tal senso”.

Per precauzione, come previsto dai piani di sicurezza, molti studenti delle scuole di Rieti sono stati fatti evacuare dagli edifici. il premier Gentiloni si è già messo in contatto con il capo della protezione civile Fabrizio Curcio.