Il punto dello Scarpitto (14ª giornata)

Il campionato di Serie A riserva sorprese. Non ci sono risultati certi. Pronosticare l’esito di una gara è impresa ardua, se non impossibile.

Chiedere conferma agli esperti bookmakers. Le quote traggono in inganno. Dietro l’angolo avanzano esiti impensabili e imprevisti il più delle volte.

Nell’arco di 6 punti ci sono 5 squadre. La capolista a 32 rimedia il secondo stop stagionale. Dopo la sconfitta con l’Inter segue quella con il Milan. Articolo Milan Juventsu 1-0 . Al momento 2-0 per il capoluogo lombardo su quello piemontese, i rossoneri vincono con un rigore discutibile quanto inesistente. I bianconeri, al di là della grossolana svista arbitrale, pagano la stanchezza dell’incontro di Champions.

Ancora risolutiva e fruttuosa la visita di Berlusconi ai suoi prima del match di San Siro. Come contro il Napoli, i milanisti si caricano, si elettrizzano, dando il massimo in campo. I tifosi delle altre squadre, a questo punto, auspicano che questo rito prepartita s’interrompi quanto prima.

Un Napoli concreto sfrutta la ghiotta occasione e si riporta a -2, riprendendosi il secondo posto. Prova di carattere per gli azzurri a Cagliari, senza pedine pesanti quali Cavani, Pandev, Campagnaro. Ci pensa il solido e solito affidabilissimo Hamsik. Articolo Cagliari Napoli 0-1

Il 21enne Nicola Sansone regala al Parma una insperata vittoria ai danni dell’Inter. Nelle ultime tre partite i nerazzurri incassano solo un punto. Dopo essersi imposti a Torino, debacle a Bergamo e con i ducali, 2-2 in casa con i sardi, rischiando di perdere.

I viola riaddrizzano con i granata una sfida quasi persa: 2-2 il risultato. La Fiorentina aggancia i nerazzurri al terzo posto. Articolo Torino Fiorentina 2-2

La Lazio approda a 26. Gonzalez, Klose – imbeccati dal capitano Mauri– ed Hernanes travolgono l’Udinese di Guidolin. Brkic riduce i danni, parando un rigore a Ledesma. Articolo Lazio Udinese 3-0

La Roma passa a Pescara 1-0. Zeman incrocia la sua ex squadra. Per gli abruzzesi l’annata scorsa (non si tratta di vini ma di calcio) fu fantastica: tanti gol, spettacolo, divertimento e la conquista della massima categoria, grazie al boemo e ad Insigne. Storia ormai passata. Articolo Pescara Roma 0-1

Il Palermo si aggiudica il derby siciliano: Miccoli e un super Ilicic regalano faville. Articolo Palermo Catania 3-1

Samp-Bologna 1-0, Atalanta-Genoa 0-1, Chievo-Siena 0-0.

Buon Campionato a tutti

 Diego Scarpitti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *