Pasquale Squitieri

Il Cinema dice addio al regista napoletano Pasquale Squitieri

Lutto nel mondo del cinema italiano, si è spento all’età di 78 anni il regista napoletano Pasquale Squitieri.

Si è spento all’età di 78 anni il regista napoletano Pasquale Squitieri. Nato a Napoli il 27 novembre 1938, debutto nel cinema dirigendo nel 1969 il film Io e Dio, prodotto da Vittorio De Sica. Con lo pseudonimo William Redford è ricordato invece per Django sfida Sartana del 1970 e La vendetta è un piatto che si serve freddo del 1971.

Pasquale Squitieri era noto anche per i suoi film storico-politici, come:  guappi (1973), Claretta (1984) e Li chiamarono… briganti! (1999).

Il regista è morto all’ospedale Villa San Pietro di Roma per complicanze respiratorie dovute a un enfisema. La seconda moglie Ottavia Fusco ha raccontato all’ANSA che suo marito una anno fa “ha avuto un terribile incidente stradale dal quale non si è mai ripreso le cui conseguenze nell’ultimo tempo lo avevano costretto addirittura a problemi di deambulazione”.

A ricordarlo anche la prima moglie, l’attrice Claudia Cardinale, che al Corriere  della sera racconta: “E’ stato l’unico amore della mia vita. Con Pasquale abbiamo sempre continuato a essere amici, uniti, ci sentivamo spesso”.