Festival dell’Oriente a Napoli

Una girandola di culture per il Festival dell’Oriente alla Mostra d’Oltremare (VIDEO E FOTO)

Una Napoli sempre più multiculturale quella che ha accolto il Festival dell’Oriente nella sua prima edizione napoletana. Appuntamento al 18-19-20 settembre

Festival dell’Oriente alla Mostra d’Oltremare

Una Napoli sempre più multiculturale quella che ha accolto il Festival dell’Oriente l’11-12-13 settembre, nella sua prima edizione napoletana.

Festival dell’Oriente: Cibo, arti marziali e balli tradizionali

I padiglioni della Mostra d’Oltremare sono stati invasi da un vortice di profumi speziati, colori accesi e gusti esotici che hanno dato vita ad una festa entusiasmante. Le diverse aree tematiche, dedicate ognuna a una diversa regione orientale, sono state arricchite da ristoranti etnici (egiziano, thailandese, giapponese, indiano e cinese) e stand di prodotti orientali.

Sui due palchi si sono succeduti spettacoli di ogni genere come i tipici balli indiani, la danza del drago e i canti tradizionali giapponesi che hanno visto la scatenata partecipazione del pubblico. Non sono mancate, inoltre, le dimostrazioni di arti marziali delle scuole presenti sul territorio napoletano, tra cui la Samurai Academy e un intero padiglione è stato dedicato alla Salute e al benessere spirituale, dove si è potuto partecipare a corsi gratuiti di Yoga e seminari.

Ma lo spettacolo più grande è stato certamente quello dell’Holi Festival, la tradizionale festa induista dei colori che celebra la vittoria del Bene sul Male. A ogni partecipante è stata regalata una bustina di polvere colorata e alle 18.00 di sabato pomeriggio più di un centinaio di persone ha lanciato in aria la sua bustina, creando un’atmosfera magica e unica: il trionfo dei colori, della diversità e della Pace.

Non mancate al prossimo appuntamento il 18-19-20 settembre

Articolo di Donatella De Tora e Foto di Silvia Amoroso